Dopo essere stato affiancato da un'auto, gli avrebbero puntato un'arma addosso mentre si trovava ancora nel suo camion e gli hanno sparato in pieno volto un colpo di fucile caricato a pallettoni: è stato ucciso così Luigi Bruno Battipaglia, autotrasportatore di Nocera Inferiore (provincia di Napoli), 48enne incensurato. Il drammatico episodio è avvenuto ieri sera, poco dopo le 21.30, sulla strada statale 16, all'altezza di San Ferdinando di Puglia (provincia di Barletta), in direzione Bari, nei pressi di Cerignola, al km 727.

A freddare Luigi sarebbe stato un solo colpo di arma da fuoco, fucile calibro 12, che lo ha centrato alla gola senza lasciargli scampo. Il 48enne era alla guida del suo furgone, stava trasportando finocchi diretto al mercato ortofrutticolo di Molfetta, in provincia di Bari, quando, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, sarebbe stato raggiunto da una macchina dalla quale è sceso il killer che avrebbe sparato a colpo sicuro.

Al momento nessuna ipotesi è esclusa dagli inquirenti, coordinati dalla procura di Foggia. Inizialmente si era pensato ad una tentativo di rapina finito in tragedia. Tuttavia dal furgone non mancherebbe nulla, né il carico, né tantomeno denaro: nelle tasche  della vittima sarebbero stati rinvenuti mille euro. Al vaglio un possibile scambio di persona nonostante il sicario avrebbe agito senza esitare uccidendo la vittima con un solo colpo. I carabinieri della stazione di San Ferdinando di Puglia e i colleghi della compagnia di Cerignola hanno ascoltato i parenti della vittima per tutta la notte. Già perquisite le abitazioni di una ventina di persone della zona, con precedenti penali.