L’hanno trovata priva di sensi nella sua auto con accanto una bottiglia di rum vuota e la sua bambina di tre mesi priva di vita. I pubblici ministeri hanno accusato la trentaseienne Rachel McAfee di aver “trascurato la sua dipendenza con esiti mortali”. John McAfee, suo marito, ha riferito che la moglie e la figlia Emma sono scomparse lunedì dalla loro casa di Indianapolis, negli USA. La donna avrebbe dovuto mandare Emma a casa del suo suocero e poi andare a una riunione degli alcolisti anonimi, ma non l'ha fatto. Il giorno dopo, in un interrogatorio prima che la moglie e la figlia venissero trovate, John ha rivelato i problemi della moglie con l’alcol e la depressione .

Una vicina di casa ha visto Rachel McAfee ed Emma parcheggiate fuori da casa sua martedì mattina, 24 ore dopo che suo marito ne aveva denunciato la sparizione. La vicina ha detto alla polizia di aver chiesto alla donna in macchina “se stava bene”, e Rachel McAfee, “tenendo sua figlia in braccio, ha detto che stava bene”. Ma quando la vicina è tornata a casa dal lavoro, si è accorta che la macchina era ancora nello stesso posto. Si è avvicinata e ha visto la donna accasciata sullo sterzo e senza il cappotto, mentre il termometro segnava -12 gradi. Quando i primi soccorritori sono giunti sul posto, la bambina “era fredda al tatto”. Rachel McAfee è stata portata in un ospedale in stato di ipotermia.

Gli agenti hanno detto che stavano cercando di trovare le scarpe di Rachel McAfee e hanno trovato una bottiglia di rum. I risultati dell'autopsia sul corpicino i Emma sono in sospeso, ma i medici "hanno trovato segni coerenti con un morte correlate al freddo". I McAfe hanno anche un figlio di 8 anni. "Sto cercando di tenerlo occupato. Dice solo che gli manca la sua mamma e anche sua sorella” ha detto il padre nell’interrogatorio di martedì.