34 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

La storia dell’ultimo ritratto della regina Elisabetta II: perché indossò abito rosa e perle

La regina Elisabetta continua a essere iconica nonostante sia passato oltre un anno dalla sua morte. Il motivo per cui si torna a parlare di lei? Il suo ultimo ritratto: ecco per quale motivo si vestì di rosa con le perle.
A cura di Valeria Paglionico
34 CONDIVISIONI
Ritratto di Basia Hamilton
Ritratto di Basia Hamilton

La regina Elisabetta II è morta da oltre un anno ma, nonostante ciò, il suo ricordo è ancora vivido in tutti coloro che l'hanno amata. Sovrana rigorosa, donna tutto d'un pezzo e icona fashion: difficilmente si riuscirà a trovare qualcuno con una personalità tanto potente capace di rimpiazzarla. Non sorprende, dunque, che siano ancora moltissimi coloro che vanno alla ricerca di ogni tipo di indiscrezione che la riguarda, dai segreti nascosti nei suoi look alle passioni che ha inseguito fino a quando era in vita. Nelle ultime ore, ad esempio, i media sono tornati a parlare di lei, o meglio del suo ultimo ritratto: ecco tutto quello che c'è da sapere.

Chi ha dipinto l'ultimo ritratto di Elisabetta II

Si chiama Basia Hamilton ed è la pittrice polacca naturalizzata inglese che è stata chiamata spesso da Buckingham Palace per realizzare i ritratti delle "teste coronate" di casa Windsor, primo tra tutti quello dedicato alla regina Madre realizzato a Clarence House nel 2001 ed esposto al Sikorski Institute di Londra. Famosa per le sue opere incredibilmente realistiche, l'artista viene definita la "ritrattista non ufficiale della famiglia reale inglese". È stato però nel maggio 2022 che la sua vita è cambiata: è stata chiamata a dipingere la regina Elisabetta II in occasione del Giubileo di Platino ma la cosa che non avrebbe mai immaginato è che l'opera sarebbe diventata l'ultimo ritratto della sovrana.

Il look pastello della regina Elisabetta II

Quando Basia arrivò al castello di Windsor  il 6 maggio 2022, trovò la regina già pronta che la aspettava. Fu lieta di constatare che si trattava di una persona cordiale, allegra e loquace, che amava parlare di arte. Per l'occasione la monarca indossò un adorabile abito rosa confetto, arricchendolo con le sue tanto amate collane di perle abbinate agli orecchini. Non mancò la maxi spilla della collezione reale coordinata portata in bella vista sul petto. Il look viene considerato ancora iconico, a prova del fatto che era stato studiato nei minimi dettagli per rendere l'immagine della sovrana leggendaria. Ad oggi lo splendido ritratto è appeso negli appartamenti privati del castello di Windsor proprio come voleva Elisabetta II ed è un ricordo dal valore inestimabile per l'intera Royal Family.

34 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views