8 Ottobre 2022
9:41

Edoardo Zaggia e Alberto Sacco, chi sono i creatori del trend del “sandalo di TikTok”

Edoardo Zaggia e Alberto Sacco raccontano a Fanpage.it com’è nato Rubrichette, lo show online in cui parlano di angioletti di Thun, suore e politica. E spiegano perché il “sandalo” è diventato virale su TikTok.
A cura di Beatrice Manca

Chiunque abbia i social, almeno una volta, si sarà imbattuto nell'audio virale del "sandalo". Un tormentone che da TikTok è decollato fino a coinvolgere influencer del calibro di Chiara Ferragni e Fedez. È vero che Edoardo Zaggia e Alberto Sacco sono diventati famosi soprattutto per questo trend, ma il loro lavoro di content creator va ben oltre: insieme hanno creato uno show su youtube, Rubrichette, un podcast, Katia, e hanno fidelizzato gli oltre 100mila follower su Instagram con reel in cui scherzano su qualsiasi cosa, dalle elezioni alle suore. La loro comicità, però, è anche una sottile critica a una società ingessata da maschilismo e omofobia: Fanpage.it li ha intervistati per capire cosa c'è dietro un tormentone virale e dove si immaginano in futuro.

Edoardo Zaggia e Alberto Sacco, i creatori di Rubrichette

Uno comico, l'altro regista, Edoardo Zaggia e Alberto Sacco hanno unito le forze per creare una rubrica online di satira sociale. Entrambi hanno 29 anni e sono originari della provincia di Padova, raccontano a Fanpage.it, ma oggi vivono insieme a Milano. Insieme hanno lanciato lo show online Rubrichette, una rubrica "fatta in casa" dove si passa dalla satira politica agli angioletti Thun, dai consigli di cuore a Giorgia Meloni, senza considerare l'ossessione per le suore, per le nutrie e l'educazione sessuale degli anni Novanta. La prima puntata è andata in onda il 13 marzo 2020, dopo l'annuncio del lockdown e da allora lo show è diventato un appuntamento fisso che viaggia verso il traguardo delle duecento puntate. Non tutte però sono state un successo: "Abbiamo fatto una puntata sulle malattie dei piedi e poi abbiamo creato degli snack a forma di piedi – ricorda Edoardo Zaggia ridendo – la gente a volta guarda Rubrichette cenando o facendo colazione il sabato mattina ci hanno detto ‘raga, avete cannato'".

Edoardo Zaggia e Alberto Sacco
Edoardo Zaggia e Alberto Sacco

Perché il "sandalo" è diventato un trend di TikTok

In Rubrichette finisce un po' di tutto, remixato e raccontato dal dialetto veneto di Zaggia e dalle grafiche pop di Sacco: c'è l'Italia della provincia, che poi è l'Italia più vera, delle borse al mercato, delle case piene di soprammobili e immaginette sacre, dei lavoretti con il Das, fino ad arrivare alle app di appuntamenti come Tinder e TikTok. In questo caleidoscopio di citazioni è spuntato il sandalo: un video nato su TikTok durante una passeggiata a Milano e diventato virale quando nemmeno i loro creatori se lo aspettavano. "Noi ci abbiamo riflettuto molto sul perché sia piaciuto così tanto – spiega Zaggia – quando posti qualcosa speri sempre che vada virale ma poi non succede mai, questa volta è successa dopo un mese. Lì c'è un po' di curiosità, un po' di stupidera, ha solo sorpreso", conclude ridendo.

Distruggere gli stereotipi con ironia

Nei video finisce anche molta critica sull'attualità, spesso affidata alle maschere comiche di alcuni personaggi, come le signore snob Gennifer e Gabriella. Tra una battuta e l'altra, Zaggia e Sacco vogliono distruggere luoghi comuni sull'omofobia e sui rapporti di genere in una società ancora declinata al maschile, che considera il catcalling "un complimento" e che apostrofa le coppie gay per strada. Per questo erano presenti ai Diversity Awards 2022, i premi per chi si distingue sui social e in tv per inclusività. Spesso sulle reti mainstream si è aperto il dibattito sul politicamente corretto come "contrario" alla libertà di satira, ma una cosa non esclude l'altra, spiega Sacco: "Certo è più facile fare battute che arrivino prima, però basate su stereotipi". "Quelli che dicono che non si può più dire niente sono ancora lì che parlano, magari sul primo canale – chiosa Zaggia – E potranno sempre farlo".  

Edoardo Zaggia e Alberto Sacco ai Diversity Award
Edoardo Zaggia e Alberto Sacco ai Diversity Award

"I politici su TikTok? Sono entrati in casa nostra senza togliersi le scarpe"

Ovviamente le Rubrichette parlano anche di politica, specialmente nel clima pre e post elezioni. Un cortocircuito, quello tra social e partiti, che ha caratterizzato la campagna elettorale 2022 con lo sbarco di Silvio Berlusconi e Matteo Renzi su TikTok. "Sono entrati in casa nostra senza togliersi le scarpe", commenta Alberto Sacco. "Io non ho visto nessun politico usare l'audio – gli fa eco Zaggia – io sarei uno di quei social media che cerca di distruggere il sistema dall'interno, gli direi: fate i balletti, vi trovo una bella canzone delle Blackpink, questa è la coreografia e ora la impari". Per il futuro non escludono nulla, neanche la televisione. "Aspettiamo la chiamata", concludono ridendo. Un po' come le famose suore dei loro video…

Edoardo Zaggia e Alberto Sacco conquistano i social con Rubrichette, sandali e paura delle suore
Edoardo Zaggia e Alberto Sacco conquistano i social con Rubrichette, sandali e paura delle suore
Edoardo Zaggia e Alberto Sacco: chi sono, anni, Instagram, TikTok, Rubrichette
Edoardo Zaggia e Alberto Sacco: chi sono, anni, Instagram, TikTok, Rubrichette
3.563.517 di Le domande di Google
Lavare i capelli
Lavare i capelli "al contrario": il trend per avere una chioma voluminosa che spopola su TikTok
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni