22 Gennaio 2022
8:00

Mindfulness e dieta mediterranea: i benefici per le donne in gravidanza

Uno studio dell’Università di Barcellona ha dimostrato gli effetti positivi sulle donne in gravidanza di dieta mediterranea e mindfulness. Ne abbiamo parlato con la ginecologa Stefania Piloni.
Intervista a Dott.ssa Stefania Piloni
Ginecologa e docente presso l'Università degli Studi di Milano
A cura di Francesca Parlato

Dieta mediterranea e una seduta a settimana di mindfulness per le donne in gravidanza sono in grado di abbassare il rischio di dare alla luce bambini troppo piccoli per l'età gestazionale. A dimostrarlo è uno studio clinico dell'Università di Barcellona, pubblicato sulla rivista scientifica Jama. La ricerca è stata condotta su 1184 donne incinte ed è stato dimostrato che soltanto il 14% delle future mamme che avevano adottato una sana alimentazione e il 15% di quelle che avevano praticato regolarmente mindfulness ha partorito neonati più piccoli della media per peso e lunghezza, contro invece quasi il doppio (il 22%) delle mamme del gruppo di controllo. "Seguire la dieta mediterranea, che prevede poca carne e molte verdure e proteine di origine vegetale, aiuta le gestanti a mantenere sotto controllo il peso (l'aumento ideale sarebbe massimo 9-10 chili per tutta la durata della gravidanza) – ha spiegato a Fanpage.it la ginecologa Stefania PiloniCome dimostra lo studio diminuiscono i casi di bimbi nati prematuri, c'è un calo anche del diabete gestazionale, che mette a rischio la mamma anche alla fine della gravidanza, e in generale si riscontra un maggior benessere per madre e figlio". 

La dieta mediterranea in gravidanza

Negli ultimi anni c'è stato un grandissimo ritorno della dieta mediterranea, sappiamo che fa bene per prevenire patologie metaboliche, per proteggere il sistema cardiovascolare e oggi, grazie a questo studio, sappiamo anche che è assolutamente indicata per tutte le donne in gravidanza. "La dieta mediterranea è estremamente bilanciata, segue l'andamento stagionale, ad esempio in questo periodo comprende le crucifere o la frutta come i cachi e l'uva. E poi è ricca di legumi e proteine vegetali che consentono di controllare il consumo di carne e di evitare di caricare troppo il metabolismo con le proteine di origine animale. Per i formaggi invece alle donne in gravidanza si consigliano quelli leggeri, freschi, meglio se di origine ovina, anziché quelli stagionati che sono anche meno digeribili. Infine la dieta mediterranea prevede cereali integrali e grani originari, perfetti per tenere sotto controllo anche la glicemia". Il basso consumo di proteine di origine animali, la possibilità di seguire l'andamento stagionale delle verdure è un importante aiuto per le future mamme. "La prima medicina dell'uomo è sempre il cibo. E questo vale ancora di più in gravidanza. La dieta mediterranea ci permette di controllare il peso: un aumento sconsiderato può infatti causare diabete gestazionale e gestosi, due patologie pericolose per tutte le future mamme, che sono legate a doppio filo con l'alimentazione". Un altro ingrediente da tenere sotto controllo in gravidanza è il sale. "Non a caso infatti la dieta mediterranea prevede un uso molto abbondante di spezie". 

La mindfulness in dolce attesa

Ma la ricerca non si limita alla dieta mediterranea. Anche la mindfulness può influenzare positivamente l'andamento della gravidanza. "Questa disciplina aiuta le mamme a centrarsi. Durante la ricerca le donne hanno praticato meditazione una volta a settimana e questo ha diminuito di molto le loro ansie". I nove mesi di gestazione possono infatti scatenare moltissime preoccupazioni, soprattutto oggi che con il Covid molte donne sono rimaste da sole senza i partner in sala parto o accanto a loro durante le visite. "Grazie alla mindfulness si impara ad affrontare un problema alla volta, passo dopo passo. Non si proiettano ansie, si impara a tenere sotto controllo la paura di un aborto, il dolore. La mindfulness lenisce l'ansia delle mamme e ammorbidisce anche l'utero. Non dobbiamo infatti dimenticare che l'utero è un muscolo e reagisce alle tensioni e un forte stato d'ansia può provocare delle subcontrazioni e un irrigidimento". E se non avete mai praticato mindfulness non temete: si può fare da sole, con un istruttore, con le app o con i video online, basta una sola seduta a settimana, come dimostra la ricerca, per ottenere già degli importanti benefici.

Le informazioni fornite su www.fanpage.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.
Cosa mangiare in gravidanza: la dieta mediterranea ridurrebbe il rischio di ingrassare
Cosa mangiare in gravidanza: la dieta mediterranea ridurrebbe il rischio di ingrassare
Come iniziare una dieta vegana: a cosa fare attenzione e i benefici per l'organismo
Come iniziare una dieta vegana: a cosa fare attenzione e i benefici per l'organismo
Mindfulness e bambini: i benefici di iniziare a meditare da piccoli attraverso giochi e favole
Mindfulness e bambini: i benefici di iniziare a meditare da piccoli attraverso giochi e favole
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni