Quello di Robin Soderling è un nome molto noto per gli appassionati di tennis. Perché lo svedese è stato un finalista Slam, è stato numero 4 del mondo e soprattutto è stato il primo giocatore a battere Rafa Nadal al Roland Garros, in un incontro degli ottavi di finale del 2009. Insomma il suo posto nella storia di questo sport Soderling lo ha conquistato. Ritiratosi per una serie di problemi fisici, l’ex giocatore è rimasto nell’ambiente fondando una società che crea e vende palline da tennis ed è anche il capitano di Coppa Davis della Svezia. In un’intervista davvero scioccante l’ex atleta ha rivelato che in passato spesso ha pensato al suicidio.

La tremenda confessione di Soderling

Si era sempre detto che a causa della mononucleosi lo svedese aveva abbandonato l’attività, ma in realtà il problema era un altro, ed era estremamente serio. Un male invisibile. Perché gli attacchi di panico e l’ansia Soderling li ha nascosti a tutti: “Nel luglio 2011 dopo aver battuto Ferrer e vinto la finale di Bastad sono tornato a Montecarlo e sono caduto in un abisso nero senza fondo. Avevo un’ansia costante che mi rosicchiava dentro. Il minimo rumore mi faceva prendere paura. Era così anche quando il telefono squillava”.

Su Google cercavo come uccidermi

Nell’intervista concessa alla stazione radio pubblica di Svezia Soderling dice che tutto è nato a causa dello sport: “C’erano solo tre giocatori con cui potevo perdere, gli altri dovevo batterli, altrimenti mi sentivo male, fallivo, mi sentivo un perdente”. E candidamente ha ammesso di aver pensato al suicidio: “Spesso è capitato che cercassi su Google come uccidermi. Qualsiasi cosa era meglio di questo inferno”.

Chi è Robin Soderling

Giocatore di talento, ma discontinuo, Soderling è arrivato nel 2010 al quarto posto della classifica mondiale, praticamente il massimo considerato che nella sua era c’erano (e ci sono ancora) Federer, Nadal e Djokovic. Le due finali giocate al Roland Garros rappresentano l’apice della sua carriera. A livello Slam oltre a Nadal ha battuto pure Federer. Ben dieci i titoli conquistati a livello ATP. Il successo principale lo ha ottenuto a Parigi Bercy nel 2010.