166 CONDIVISIONI
15 Settembre 2022
18:48

Nadal saluta Federer: “Vorrei questo giorno non fosse mai arrivato”. E c’è un indizio sul futuro

Nadal ha scritto un messaggio indirizzato a Roger Federer per salutarlo dopo l’annuncio dello svizzero che annunciato il suo ritiro dal tennis. Parole bellissime da parte dello spagnolo: “Caro Roger, mio amico e rivale…”.
A cura di Fabrizio Rinelli
166 CONDIVISIONI

La rivalità più bella di sempre nella storia dello sport. Roger Federer e Rafa Nadal hanno scritto pagine importanti nel tennis mondiale a suon di testa a testa entusiasmanti che hanno fatto emozionare il pubblico. Hanno occupato i primi due posti del ranking ATP senza sosta da luglio 2005 ad agosto 2009 facendo segnare 6 stagioni ai primi due posti delle classifiche. Federer è stato numero 1 del mondo per un record di 237 settimane consecutive mentre Nadal si è piazzato secondo in classifica nel luglio 2005 per 160 fino a scalzare il rivale svizzero conquistando il trono nel 2008. Oggi, nel giorno del ritiro ufficiale dal tennis di Roger Federer, Nadal ha voluto scrivergli un messaggio bellissimo.

Federer e Nadal al Roland Garros di Parigi nel 2011.
Federer e Nadal al Roland Garros di Parigi nel 2011.

Niente a che fare con lo sport, ma solo con l'amicizia profonda tra due persone che si sono sempre rispettati nonostante la rivalità sul campo. Contro hanno giocato 40 volte e dal 2004 al 2019 hanno dato spettacolo facendo brillare il tennis grazie alla loro classe e al loro talento. Lo spagnolo conduce 24-16 in incontri spesso giocati in finali di tornei dello Slam che sono sempre state seguite con grande passione dal pubblico di tutto il mondo. Dal primo confronto diretto tra i due nel 2004 ai sedicesimi del Masters 1000 di Miami fino all'ultimo nel 2019 in semifinale di Wimbledon con la vittoria dello svizzero, i loro match sono stati uno spettacolo puro. E Nadal non poteva che salutarlo in modo del tutto originale: "Caro Roger, mio amico e rivale…".

Inizia così il messaggio scritto da Nadal a Federer nel giorno in cui lo svizzero ha annunciato il suo ritiro dal tennis. Un tripudio di emozioni si incrociano leggendo le parole dello spagnolo. "Vorrei che questo giorno non sarebbe mai arrivato – scrive Nadal – È un giorno triste per me personalmente e per gli sport di tutto il mondo". Lo spagnolo non ha potuto non menzionare il loro passato fatto di battaglie, scontri, sconfitte e vittorie ma sempre con profondo rispetto l'uno dell'altro: "È stato un piacere ma anche un onore e un privilegio condividere con te tutti questi anni, vivendo tanti momenti incredibili dentro e fuori dal campo". 

Federer–Nadal: la rivalità più bella della storia.
Federer–Nadal: la rivalità più bella della storia.

Le parole di Nadal sono bellissime e nascondono una previsione sul futuro. Un indizio su ciò che entrambi faranno ancora nel mondo del tennis. "Avremo molti più momenti da condividere insieme in futuro, ci sono ancora tante cose da fare insieme, lo sappiamo – sottolinea Nadal alludendo a qualche progetto pensato dai due proprio in prospettiva futura – Per ora, ti auguro davvero tutta la felicità con tua moglie, Mirka, i tuoi figli, la tua famiglia e goditi ciò che ti aspetta. Ci vediamo a Londra". Federer infatti giocherà la Laver Cup dal 23 al 25 settembre che sarà così il suo ultimo appuntamento con il tennis giocato.

166 CONDIVISIONI
Chiesa in campo 297 giorni dopo l'infortunio: ora la Juve guarda con più fiducia al futuro
Chiesa in campo 297 giorni dopo l'infortunio: ora la Juve guarda con più fiducia al futuro
Come ha fatto D'Onofrio a diventare procuratore capo degli arbitri con un passato di fatti inquietanti
Come ha fatto D'Onofrio a diventare procuratore capo degli arbitri con un passato di fatti inquietanti
L'autista delle ATP Finals rapito da Nicola Pietrangeli:
L'autista delle ATP Finals rapito da Nicola Pietrangeli: "In 15 minuti mi ha insegnato a vivere"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni