Torneo di Wimbledon 2021
29 Giugno 2021
18:49

L’ultima di Paire: gioca senza impegnarsi a Wimbledon e l’arbitro lo “ammonisce”

Benoit Paire anche a Wimbledon ha confermato il suo trend negativo perdendo la 7a partita di fila e salutando Londra al primo turno. Durante il match contro Schwartzman, Paire ha ricevuto anche un warning nel terzo e ultimo set, per un motivo molto curioso, ovvero lo scarso impegno.
A cura di Marco Beltrami
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Torneo di Wimbledon 2021

Con Benoit Paire in campo tutto è possibile. Il riferimento non è a una particolare giocata, ma agli atteggiamenti sopra le righe che fanno discutere. Il tennista francese anche a Wimbledon ha confermato il suo trend negativo perdendo la 7a partita di fila e salutando Londra al primo turno. Durante il match contro Schwartzman, Paire ha ricevuto anche un warning nel terzo e ultimo set, per un motivo molto curioso, ovvero lo scarso impegno. Una situazione che gli ha causato anche le critiche da parte dei tifosi.

Benoit Paire è stato eliminato al primo turno a Wimbledon. Il match che sembrava già indirizzato a favore dell'argentino in vantaggio di due set, 6-3 6-4, nella giornata di lunedì, dopo l'interruzione per pioggia è stato portato a termine oggi. Schwartzman ci ha messo solo 16′ per archiviare la pratica anche grazie all'atteggiamento tutt'altro che combattivo dell'avversario. Quest'ultimo si è reso protagonista di una serie di errori grossolani, figlio di un atteggiamento improntato alla sufficienza.

Dopo due colpi tirati malamente a metà della rete in risposta, il giudice di sedia ha punito Paire con un warning, ovvero un avvertimento per "lack of best effort". Si tratta di un'ammonizione riservata a chi alla lettera "manca del maggior sforzo possibile", ovvero non s'impegna abbastanza. In parole povere non è piaciuto all'arbitro l'atteggiamento del giocatore intenzionato a finire in tempi brevi la sua partita a quanto pare.

A quel punto Paire si è avvicinato alla sua sedia con fare polemico, chiedendo al giudice di sedia di chiamare in campo il fisioterapista, accusando un "fantomatico" dolore. A quel punto il giudice Mohamed Lahyani ha ribadito: "Non si può giocare così. Non chiamo il fisioterapista per questo. Devi mostrare più sportività". Ne è nato un battibecco, che non è piaciuto al pubblico che si è fatto sentire. Un tifoso infatti dagli spalti ha urlato: "Stai facendo sprecare del tempo a tutti". Dopo il match Paire ha ribadito quella che è la sua posizione, ormai nota da tempo: "Non mi interessano le persone. Gioco per me e basta. Faccio del mio meglio quando sono in bolla, ma per me giocare a tennis in questo modo è impossibile. Quindi faccio del mio meglio. È dura per me".

D'altronde in tutto il 2021, non abbiamo praticamente mai visto il vero Paire. Il suo obiettivo? Quello di partecipare ai tornei, portare a casa il premio e godersi la vita aspettando che tutto torni alla normalità e venga rimossa anche la bolla. Il tutto contando anche sulla classifica protetta che gli permette di giocare praticamente tutti i tornei.

59 contenuti su questa storia
Berrettini da Mattarella: "Continuerò a portare il tennis nelle case degli italiani"
Berrettini da Mattarella: "Continuerò a portare il tennis nelle case degli italiani"
Il sorriso di Berrettini dopo il ko con Djokovic: "Per me non è la fine, ma solo l'inizio"
Il sorriso di Berrettini dopo il ko con Djokovic: "Per me non è la fine, ma solo l'inizio"
Enorme Berrettini, ma non basta: Djokovic conquista Wimbledon e il suo 20° Slam
Enorme Berrettini, ma non basta: Djokovic conquista Wimbledon e il suo 20° Slam
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni