Australian Open
28 Gennaio 2022
11:25

Berrettini ritrova Nadal negli spogliatoi e non si lascia sfuggire l’occasione: “Sto imparando”

Matteo Berrettini dopo il ko con Rafa Nadal agli Australian Open ha parlato di quanto accaduto negli spogliatoi, quando ha ritrovato l’avversario con il quale ha chiacchierato.
A cura di Marco Beltrami
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Australian Open

Matteo Berrettini esce a testa alta dagli Australian Open. La sconfitta contro una colonna come Rafa Nadal nella semifinale del primo Slam stagionale ci può stare, anche se è non mancano i rimpianti soprattutto per i primi due set, in cui il suo avversario ha letteralmente dominato. Si è definito un po' "sfasato" in avvio di match, l'azzurro che ha riconosciuto però anche l'eccezionale valore di Nadal che non ha sbagliato praticamente niente. E i due si sono ritrovati poi anche negli spogliatoi al termine del match, dove hanno commentato amabilmente l'andamento della sfida, parlando anche del futuro.

D'altronde Nadal, che dopo il classico terzo tempo si era lasciato andare alle lacrime per l'emozione della ritrovata competitività dopo i difficili mesi dell'infortunio, ha speso bellissime parole per Berrettini. Una consolazione dunque per Matteo, che probabilmente ha dimostrato di avere più di un rimpianto, soprattutto per il suo atteggiamento mentale: "Sento di poter fare di più. Non è detto che avrei vinto. La prossima volta, spero, di poter fare meglio. Non è giusto nei confronti di Rafa dire che gli abbia regalato 2 set. Non sono stato al suo livello di intensità mentale. Oggi ho faticato a entrare nel match ma non ricordo un suo errore gratuito a inizio match. Non posso dire di essere scontento. Questo è uno sport maledetto. Devi sempre provare a chiedere di più a te stesso altrimenti queste partite non si vincono. Basta guardare quello che sta facendo Rafa".

Quello che è certo è che Berrettini comunque saprà fare tesoro di questa esperienza, sia a livello tattico che mentale, con i margini di miglioramento che sono ancora importanti: "Abbiamo giocato un buon tennis e credo sia stato divertente da guardare. Se avessi continuato come nel terzo, non so quali sarebbero state le mie possibilità di vittoria, ma sono orgoglioso di quello che ho fatto. Credo che, in un certo senso, sia positivo avere ancora margini di miglioramento".

E davanti ai microfoni Berrettini ha parlato anche di quanto accaduto negli spogliatoi dopo la partita, quando ha incontrato nuovamente Nadal. L'azzurro ha chiacchierato con il suo avversario, e probabilmente ha ricevuto anche consigli preziosi per il futuro: "Abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto con Rafa da quando l'ho conosciuto… e quindi volevo augurargli buona fortuna e ovviamente complimenti per quello che ha fatto finora. Abbiamo anche chiacchierato un po' negli spogliatoi. Mi ha detto che ho fatto una bella ‘corsa', e gli ho detto di nuovo, ‘bravo'. È davvero bello per me… parlare con lui e avere questo tipo di conversazione, perché sto ancora imparando da lui, ed è bello".

110 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni