319 CONDIVISIONI
1 Febbraio 2021
21:00

Sofia Goggia è tornata a casa dopo l’incidente, ai Mondiali di Cortina non ci sarà

Sofia Goggia, dopo essere stata operata a Milano, ha lasciato l’ospedale ed è tornata a casa. La sciatrice italiana non potrà essere ai nastri di partenza dei Mondiali di Sci, che si terranno a Cortina e inizieranno lunedì 8 febbraio. L’idea di tentare un recupero lampo lpha solo sfiorata ma s’è dovuta arrender all’evidenza della propria condizione.
A cura di Alessio Morra
319 CONDIVISIONI

Sofia Goggia è tornata a casa dopo il ricovero a causa della caduta e della frattura alla tibia. Il brutto infortunio subito mentre tornava in albergo a Garmish, dopo una gara cancellata per nebbia, è il classico incidente, i bastoni tra le ruote che la sorte mette rispetto alle ambizioni e alla carriera. La campionessa azzurra salterà Mondiali a Cortina e altre gare di Coppa del mondo, avrò bisogno si un po' di tempo per ristabilirsi del tutto ecco perché ha approfittato del periodo di inattività per sottoporsi all'operazione al braccio per la rimozione di una placca che le era stata applicata in seguito a un precedente infortunio. La sciatrice italiana ha sperato fino all'ultimo in un recupero lampo per essere presenta all'edizione iridata delle prossime gare ma ha dovuto arrendersi ai fatti e alla condizione fisica. "Ho finito le lacrime ma ripartirò", ha ammesso all'uscita dell'ospedale.

Operazione per Sofia Goggia

Nella clinica ‘La Madonnina' è stata rimossa con successo una placca al braccio sinistro di Sofia Goggia. L'operazione è stata eseguita con anestesia parziale. Quest'intervento era già in programma. La placca le era stata inserita al braccio dopo un precedente infortunio, ben diverso dalla frattura composta del piatto tibiale riportata a Garmisch. A Bergamo inizierà la fisioterapia riabilitativa del ginocchio.

I tempi di recupero dall'infortunio

Ora inizia un'altra partita, una partita difficilissima. Goggia ufficialmente è fuori dai Mondiali di Cortina d'Ampezzo che inizieranno lunedì 8 febbraio. Non ci sarà purtroppo. Il presidente della Commissione medica della FIS aveva detto che l'azzurra sarebbe potuta tornare sugli sci in occasione delle finali di Coppa del Mondo in programma a metà marzo. La frattura composta del piatto tibiale laterale del ginocchio destro dovrebbe tenerla al massimo sei settimane fuori, ma c'è voglia di ridurre i tempi di recupero e tentare un'impresa che sarebbe clamorosa. Le parole di Panzeri:

 Sofia ha metabolizzato quello che è successo, visto il dolore durante il volo in elicottero verso Milano aveva capito che qualcosa era accaduto ma ci si aspettava un problema al legamento già operato due volte e non una frattura. Risonanza e tac hanno evidenziato una frattura composta del piatto tibiale laterale del ginocchio destro. Non è una frattura importante, non c'è bisogno di un intervento, ci vorranno circa sei settimane. Oggi pomeriggio procederemo a rimozione della placca al radio sinistro operato un anno fa. Domani mattina Sofia rientrerà a casa in carrozzina ma per una questione di mobilità avendo il braccio operato.

319 CONDIVISIONI
Verstappen, le sue condizioni dopo l'incidente di Silverstone: "Ha ancora problemi al collo"
Verstappen, le sue condizioni dopo l'incidente di Silverstone: "Ha ancora problemi al collo"
Le condizioni di Max Verstappen dopo l'incidente con Hamilton a Silverstone
Le condizioni di Max Verstappen dopo l'incidente con Hamilton a Silverstone
Telefonata tra Hamilton e Verstappen dopo l'incidente di Silverstone: il chiarimento
Telefonata tra Hamilton e Verstappen dopo l'incidente di Silverstone: il chiarimento
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni