Un vero incubo per Sofia Goggia che dopo la risonanza magnetica a cui si è sottoposta oggi a Milano, dopo l'accidentale caduta di cui è stata vittima, ha riportato una frattura composta del piatto tibiale laterale del ginocchio destro. Stagione finita per la sciatrice bergamasca che salterà i Mondiali di Cortina d'Ampezzo in programma il prossimo 8 febbraio. Questo il responso emerso nel comunicato diramato dalla Fisi che ha fatto luce su quando accaduto alla campionessa azzurra in questa sfortunatissima giornata.

"Sofia Goggia è rimasta vittima di una caduta sulla pista di rientro che portava a valle le concorrenti del supergigante femminile annullato sulla pista di Garmisch a causa della nebbia" si legge all'interno del comunicato che poi è netto sull'esito della risonanza: "Nei prossimi giorni verranno valutati gli esatti tempi di recupero, Goggia non prenderà parte ai Mondiali di Cortina d'Ampezzo che partiranno lunedì 8 febbraio e comincerà il percorso riabilitativo in vista della ripresa dell'attività agonistica".         

Sofia Goggia salterà i Mondiali di Cortina d'Ampezzo

Sofia Goggia, nel pomeriggio odierno, a Garmisch-Partenkirchen, località tedesca dove era in programma il ‘Super G' di Coppa del Mondo poi cancellato, è caduta mentre si dirigeva a valle su una pista turistica insieme ad altre colleghe. È subito sembrato grave il suo infortunio ma solo dopo essersi sottoposta ad una risonanza magnetica presso la clinica La Madonnina di Milano e ad una tomografia assiale computerizzata da parte dei dottori Herbert Schoenhuber e Andrea Panzeri è arrivato il responso che nessuno avrebbe mai voluto sentire sulla sciatrice bergamasca:

"Sofia Goggia non prenderà parte ai Mondiali di Cortina d'Ampezzo che partiranno lunedì 8 febbraio e comincerà il percorso riabilitativo in vista della ripresa dell'attività agonistica". Un vero peccato per la Goggia che stava attraversando un momento di forma straordinario e che avrebbe potuto davvero fare benissimo ai prossimi Mondiali di Cortina.