142 CONDIVISIONI
Olimpiadi invernali 2022 a Pechino
7 Febbraio 2022
9:01

Favolosa Federica Brignone, è argento alle Olimpiadi: quarta medaglia per l’Italia

Federica Brignone è favolosa alla seconda manche del gigante femminile. L’atleta azzurra conquista l’argento alle Olimpiadi invernali di Pechino.
A cura di Fabrizio Rinelli
142 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi invernali 2022 a Pechino

Federica Brignone è favolosa alla seconda manche del gigante femminile. L'atleta azzurra conquista l‘argento alle Olimpiadi invernali di Pechino. È la quarta medaglia per l'Italia in questi Giochi. Sara Hector vince l'oro con 28 centesimi di vantaggio sull'azzurra. Federica Brignone ha chiuso con il tempo di 1.55.97 dietro solo alla svedese Sara Hector con il crono di 1.55.69. Bronzo invece alla svizzera Lara Gut-Behrami. È la quarta medaglia per l'Italia.

La Brignone a 31 anni è la più anziana della storia a vincere una medaglia nel gigante olimpico. Il suo ritmo lo si era notato già nella prima manche del gigante quando la Brignone è riuscita a conquistare la terza posizione prima di completare l'opera nella seconda discesa del gigante che le ha consentito di migliorarsi prendendosi la medaglia d'argento sfiorando l'oro per soli 28 centesimi di distanza da Sara Hector. La svedese si conferma come una delle atlete più in forma ma la Brignone è comunque riuscita a fare la differenza con una grande prestazione.

Federica Brignone si conferma sul podio in gigante alle Olimpiadi: 4 anni fa fu bronzo. Ma ora a 31 anni la grande occasione di riscattarsi e prendersi una medaglia a dir poco straordinaria. Elena Curtoni chiude invece 40ma a 4″22. Quella conquistata dalla Brignone è la trentatreesima medaglia dello sci azzurro ai Giochi, la sedicesima per le donne. Una gara molto equilibrata sin dall'inizio, come ormai si era capito già dalla prima manche.

Nella seconda discesa del gigante però la sfida per la medaglia è stato contrassegnata anche dalla caduta terribile della statunitense Nina O'Brien, sesta dopo la prima manche e caduta malamente a due porte dal traguardo. In pista è stato necessario l'intervento dei sanitari con la gara che è rimasta ferma per diverso tempo. La O'Brien è stata poi portata via e la gara si è conclusa con l'epilogo fortunato per l'Italia e per Federica Brignone.

L'emozione a fine gara ai microfoni di Discovery: “Sono arrivata qua e ho cercato subito il feeling, la cosa giusta che funzionasse per questa neve e per queste condizioni – ha detto l'atleta azzurra Quando ho messo fuori i bastoni ho detto: è solo una gara di sci e ho pensato a sciare e basta". Dedica speciale per questa vittoria: "A mio fratello, a Mauro Sbardellotto, che mi hanno aiutato a risalire una china difficile in questo ultimo anno e mi hanno insegnato a farmi scivolare le cose addosso e a pensare sempre più positivo, a concentrarmi sulle cose importanti per questo sport e per la vita.”

142 CONDIVISIONI
184 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni