10 Marzo 2022
9:07

Bertagnolli e De Silvestro splendidi: doppio argento per l’Italia alle Paralimpiadi di Pechino

Giacomo Bertagnolli (con guida Andrea Ravelli) nel gigante maschile vision impaired e Renè De Silvestro nel gigante maschile sitting salgono sul podio dei Giochi invernali di Pechino 2022 e regalano all’Italia la quarta medaglia in assoluto.
A cura di Maurizio De Santis
Giacomo Bertagnolli e la guida Andrea Ravelli sul podio delle Paralimpiadi di Pechino 2022 dopo l’ennesimo argento conquistato in questa edizione dei Giochi.
Giacomo Bertagnolli e la guida Andrea Ravelli sul podio delle Paralimpiadi di Pechino 2022 dopo l’ennesimo argento conquistato in questa edizione dei Giochi.

Un doppio argento. La notizia del doppio podio degli Azzurri alle Paralimpiadi invernali di Pechino 2022 passa sotto traccia accanto alle notizie sulla guerra che arrivano dall'Ucraina ma è un'impresa da celebrare. Giacomo Bertagnolli (con guida Andrea Ravelli) nel gigante maschile vision impaired e Renè De Silvestro nel gigante maschile sitting salgono sul podio dei Giochi e regalano all'Italia la quarta medaglia in assoluto (1 oro, 3 argenti). Uno-due nel giro di poche ore: l'ennesima prodezza di "Jack" (ha infilato al collo 3 dei 4 titoli conquistati dalla delegazione tricolore in questa edizione) si accompagna l'exploit del connazionale nell'altra specialità che porta a -1 il bilancio dei trofei messi in bacheca rispetto a quattro anni fa (5 medaglie a Pyeongchang – 2 ori, 2 argenti, 1 bronzo).

"Jack", filotto di medaglie. Standing ovation per lo sciatore alpino di Cavalese (in Val di Fiemme), portabandiera dell'Italia ai Giochi, che in Cina cala il tris di medaglie grazie all'ottima prestazione nella prova vision impaired del gigante maschile. Bertagnolli si era presentato alla partenza da detentore del titolo nella specialità, ma non è andato oltre un tempo complessivo di 1'51″02 (primo in 54.88 nella first run, secondo con 56.14 nella seconda) che gli ha permesso solo di accarezzare la medaglia d'oro. Bravo lo stesso: per lui si tratta della terza medaglia ottenuta in questa edizione dei Giochi, l'ha aggiunta accanto all'oro nella Supercombinata e all'altro argento nel superG.

Numeri alla mano, ce ne sono abbastanza per testimoniare quanto sia forte: in Cina ha messo in fila anche il settimo podio paralimpico in totale dopo i quattro di PyeongChang nel 2018 (quando ottenne  l'oro nel gigante). Bertagnolli s'è dovuto inchinare solo all'austriaco Johannes Aigner (oro, guidato da Matteo Fleischmann) che ha fatto la differenza disputando una seconda prova perfetta. Il bronzo, invece, è stato appannaggio del ceco Miroslav Haraus (con guida Maros Hudik).

Renè De Silvestro sfiora l'impresa nel gigante maschile sitting. L'altra buona notizia della giornata è arrivata alla conclusione delle due prove, con l'azzurro che con un tempo complessivo di 1'57″50 (terzo in 1'00″02 nella first run, secondo in 57″48 nella seconda) ha avuto la certezza di salire sul podio.

L'Italia coglie un prezioso argento nella spada femminile agli Europei 2022: oro alla Francia
L'Italia coglie un prezioso argento nella spada femminile agli Europei 2022: oro alla Francia
Rossella Gregorio si mette al collo l’argento agli Europei di sciabola: nona medaglia per l’Italia
Rossella Gregorio si mette al collo l’argento agli Europei di sciabola: nona medaglia per l’Italia
Martinenghi d'argento, bronzo per le azzurre nel team tech: ancora gioie per l'Italia ai Mondiali
Martinenghi d'argento, bronzo per le azzurre nel team tech: ancora gioie per l'Italia ai Mondiali
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni