2 Aprile 2021
19:33

Straordinario Martinenghi agli Assoluti: 50 rana da sogno, vittoria e terzo tempo di sempre

26″39: è questo il tempo con cui Nicolò Martinenghi ha fermato il cronometro a Riccione, negli Assoluti di nuoto. Ha vinto i 50 rana, ha ritoccato il proprio record nazionale e soprattutto ha conquistato il terzo tempo di sempre. “Si scala un gradino alla volta, ma non credevo potessero arrivare emozioni e traguardi del genere”
A cura di Alessio Pediglieri

Oramai è una (piacevole) abitudine: gli Assoluti di Riccione stanno regalando sorprendenti prestazioni agli azzurri impegnati in vasca. E così, nella stessa giornata in cui Federica Pellegrini ottiene il pass Olimpico nei 200 stile libero e Martina Carraro abbatte il muro dell'1'06" nei 100 rana, in serata arriva ancora una volta la grande prova di Nicolò Martinenghi che si supera: primo nei 50 metri rana con un tempo a dir poco mostruoso, il terzo di sempre, fermando il cronometro sui 26″39.

Il varesino ha bissato l'ottimo tempo di ieri sui 100 metri rana imponendosi sui 50 nella stessa specialità  facendo anche meglio: il 26″39 con cui ha concluso la propria prova è un'ulteriore conferma delle evidenti potenzialità e progressi effettuati in vasca, da parte del 21enne. Il tempo a Riccione diventa non solo il nuovo record personale ma addirittura – e soprattutto – il terzo miglior nuotatore al mondo di tutti i tempi in una classifica che vede in vetta l'irraggiungibile Adam Peaty con un imperioso 25″95.

Sto benee non lo nego: so cosa sto facendo quando nuoto, mi sento molto rilassato e si è visto. Non mi aspettavo questi risultati, ma è un traguardo importantissimo. In qualsiasi classifica sia nella vita che nello sport si scala un gradino alla volta.

Dunque per Martinenghi a Tokyo ci sarà una seconda possibilità di medaglia: oltre alla sua specialità regina i 100 rana, anche nei 50 l'atleta lombardo potrebbe davvero sorprendere tutti presentandosi con il record italiano assoluto e uno dei tempi migliori. "E' stata una prova di maturità agonistica e mentale perché se è vero che è complicato vincere è ancora più difficile confermarsi a certi livelli".

E' il modo migliore per lui di concludere gli Assoluti di Nuoto a Riccione e adesso preparare il cammino verso il Giappone: "Porto con me una valigia piena di soddisfazioni e buone sensazioni" ha detto a fine gara ai microfoni Rai "Ho ritrovato voglia di lavorare e fiducia, sono pronto a continuare su questi tempi".

Martinenghi medaglia d'oro e record italiano! Gli Europei di nuoto si tingono d'azzurro
Martinenghi medaglia d'oro e record italiano! Gli Europei di nuoto si tingono d'azzurro
Jacques Villeneuve vince ancora a 50 anni: "Finalmente, era passato troppo tempo"
Jacques Villeneuve vince ancora a 50 anni: "Finalmente, era passato troppo tempo"
Filotto nello short track, Italia da urlo nella Coppa del Mondo a Nagoya
Filotto nello short track, Italia da urlo nella Coppa del Mondo a Nagoya
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni