Mick Schumacher nel 2021 riporterà l'illustre cognome in Formula 1 dopo 9 anni di assenza. Il momento che tutti gli appassionati attendevano da quando il figlio della leggenda Michael Schumacher si è affacciato nelle categorie inferiori del campionato automobilistico a ruote scoperte più prestigioso al mondo adesso dunque ha una data: 21 marzo 2021 quando andrà in scena il GP d'Australia, primo appuntamento del Mondiale 2021. E anche se papà Michael difficilmente potrà seguirlo da vicino di certo sarà un momento indimenticabile anche per lui.

Ad "iniziare" il figlio alle monoposto fu infatti il leggendario pilota tedesco che nel 2012 ha chiuso la sua carriera nel circus con 7 titoli Mondiali che gli sono valsi il  il titolo di pilota più vincente della storia di questo sport (eguagliato quest'anno da Lewis Hamilton). E anche in quel caso abbiamo una data precisa: il week end del 21 maggio 2000. In quel fine settimana la Formula 1 infatti era di scena in Germania, al Nurburgring per il GP d'Europa, 6° appuntamento della stagione che si concluderà con il primo titolo iridato di Michael Schumacher con la Ferrari. E per il week end del GP di casa, il pilota del Cavallino fu accompagnato dalla moglie Corinna e dal piccolo Mick che aveva poco più di un anno. Ed è lì che Mick e la Formula 1 fecero conoscenza.

A testimonianza di ciò, un video girato durante uno dei tanti eventi di contorno al gran premio che vede prima il piccolo Mick a bordo di un kart con papà Michael intento a spiegargli come funziona lo sterzo e poi seguire la gara di kart tra le braccia del padre. Quella dunque la prima vera occasione di contatto di Schumi jr con il mondo della Formula 1, ma dopo ne seguirono tante (con il piccolo Mick più volte immortalato insieme al papà nel paddock, soprattutto quando tornò alle corse con la Mercedes dopo il primo ritiro). Da quel giorno tutti hanno sperato che quel bambino potesse, almeno in parte, ripercorrere le orme del padre che di questo sport ha riscritto la storia. Un primo passo adesso è stato fatto, con il suo approdo in Formula 1. Ora toccherà a lui saper affrontare la pressione di un cognome così pesante.

Non sarà facile, ma al suo fianco a spingerlo e sorreggerlo Mick Schumacher avrà tantissimi tifosi ovunque vada, quelli a cui Michael ha regalato tantissime emozioni. Il suo tifoso numero uno, quello che più di tutti proverà orgoglio misto a gioia quando lo vedrà gareggiare con una monoposto di Formula 1, sarà però quello che per cause di forza maggiore è costretto a casa, ma con lo spirito e con il cuore sarà lì a fianco a lui come 20 anni fa al Nurburgring.