27 Dicembre 2021
17:58

“Siamo simili”: Mick Schumacher si confronta con papà Michael dopo il primo anno in F1

Dopo aver concluso il suo primo anno in Formula 1 Mick Schumacher ha rivelato di aver cambiato cambiato il suo atteggiamento nei riguardi del confronto con l’illustre padre Michael Schumacher. Il pilota della Haas crede di essere simile al papà per alcune caratteristiche precise.
A cura di Michele Mazzeo

Essere il figlio di una leggenda come Michael Schumacher e scegliere di seguire le sue orme non è di certo semplice. Il paragone con il padre è inevitabile e mantenere le enormi aspettative derivanti da ciò è un'impresa ardua. Ed è proprio per questo che Mick Schumacher, dal suo approdo in Formula 1, si è sempre tenuto alla larga dal confronto con l'illustre papà oggi costretto a vivere sotto costante presidio medico. Ma nel corso del suo primo anno nella categoria di cui il padre è ancora oggi il pilota più vincente di sempre (al pari di Lewis Hamilton) le cose in tal senso sono cambiate.

A rivelarlo, in una recente intervista rilasciata al quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine, è stato lo stesso Mick Schumacher. Il 22enne figlio d'arte reduce dalla prima stagione in F1 con la Haas conclusa al 19° posto in classifica che gli è valsa la riconferma per il 2022 con la scuderia americana e la promozione a terzo pilota della Ferrari, difatti ha spiegato come nel corso del Mondiale di Formula 1 2021 sia cambiato il suo atteggiamento nei riguardi del confronto con l'illustre padre: "A me in generale i paragoni non piacciono ma adesso quello con mio padre lo ricerco volentieri – ha infatti rivelato Mick Schumacher –. Mi dicono che siamo molto simili. Ho il massimo rispetto per quello che ha ottenuto. Mi impressionano l’energia e la forza che papà ha utilizzato per vincere singole gare e mondiali – ha poi proseguito azzardando il confronto con papà Michael –. Riusciva a essere sempre concentrato al 100%. E credo veramente di avere ereditato qualcosa da lui in questo senso".

In conclusione Mick ha parlato anche del documentario prodotto da Netflix incentrato sulla storia del papà sette volte iridato di Formula 1 ammettendo che, alla luce dell'incidente sugli sci del 2013 che di fatto ha rivoluzionato la sua vita e quella della sua famiglia, ha avuto molta difficoltà nel guardarlo: "Si sono concentrati sul suo lato umano, oltre che sui suoi successi. Penso che abbiano fatto un ottimo lavoro ma allo stesso tempo è stato difficile per me vederlo – ha infine detto infatti il figlio di Michael Schumacher –: questo la dice lunga su quante emozioni ci siano in quel documentario e quante ne suscitano".

Mick Schumacher devastato dallo scontro fratricida con Vettel: voce scossa, fatica a parlare
Mick Schumacher devastato dallo scontro fratricida con Vettel: voce scossa, fatica a parlare
Masi torna a fare il direttore di gara in F1 a Miami: il surreale scenario nato dopo Imola
Masi torna a fare il direttore di gara in F1 a Miami: il surreale scenario nato dopo Imola
Abraham entra nella storia al suo primo anno in Serie A: battuto un record che durava da 60 anni
Abraham entra nella storia al suo primo anno in Serie A: battuto un record che durava da 60 anni
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
110
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
104
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
85
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
74
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
65
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
195
2
Ferrari
169
3
Mercedes
120
4
McLaren
50
5
Alfa Romeo Racing
39
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni