101 CONDIVISIONI
10 Giugno 2022
16:31

Pilota cacciato dalla 24 Ore di Le Mans per motivi di sicurezza: “È troppo pericoloso”

Dopo aver collezionato tre incidenti nel corso delle prove libere il pilota Philippe Cimadomo è stato escluso dalla 24 Ore di Le Mans dai Commissari FIA perché reputato troppo pericoloso.
A cura di Michele Mazzeo
101 CONDIVISIONI

Il weekend della 24 Ore di Le Mans 2022 si apre con un episodio che ha del clamoroso. Dopo le prove libere i Commissari FIA del Mondiale Endurance (WEC) sono stati costretti ad escludere dalla competizione un pilota per motivi di sicurezza.

Dopo esser stato protagonista di ben tre incidenti nelle prime quattro sessioni di libere sul leggendario Circuit de la Sarthe infatti il 62enne driver francese Philippe Cimadomo si è visto revocare l'idoneità da parte della Direzione di Gara (guidata da quell'Eduardo Freitas che da quest'anno si alterna anche con Niels Wittich al comando della Race Direction della F1) per partecipare alle qualifiche e soprattutto alla prestigiosa gara di resistenza che prenderà il via sabato 11 giugno alle ore 16.

Il pilota classe '59 del team TDS Racing nelle libere si è prima scontrato con la Chevrolet Corvette numero 63 alla chicane Dunlop, poi è andato vicinissimo ad un'altra collisione in ingresso nella corsia dei box e infine ha speronato l'Oreca di Sean Gelael infilandosi all'interno nella curva Porsche mentre questa era affiancata alla Ferrari numero facendola finire contro le barriere. Dopo quest'ultimo episodio Cimadomo è stato convocato in Direzione Gara dove, nonostante le giustificazioni fornite dal pilota, si è deciso di escluderlo dalla gara che scatterà sabato per motivi di sicurezza.

"Valutati tutti gli aspetti e sentiti i pareri del consulente dei piloti, si ritiene che il concorrente non abbia i requisiti per correre in sicurezza e partecipare al resto dell'evento, considerando le specifiche di un tracciato come Le Mans e di una vettura come la LMP2 – si legge infatti nella nota diffusa dai Commissari FIA –. Gli Stewards hanno tenuto conto delle sue spiegazioni, ma è evidente che non si possono ignorare i rischi emersi con l'evidenza dei fatti. Seguendo quindi le raccomandazioni del Direttore di Gara sulla sicurezza del pilota stesso e degli altri partecipanti, viene proibito a Philippe Cimadomo di prendere parte al resto del weekend".

Dopo l'esclusione di Philippe Cimadomo la TDS Racing, che non ha presentato ricorso a riguardo, è stata costretta a trovare in fretta e furia un sostituto per completare la squadra composta dagli altri due piloti Tijmen Van der Helm e Mathias Beche in vista della 24 Ore di Le Mans che scatta sabato. Sostituto che è stato individuato nel campione del mondo in carica della Formula E (e terzo pilota Mercedes in Formula 1) Nyck de Vries che dunque prenderà il posto del francese "cacciato" dai Commissari FIA. Con questo cambio però la squadra potrebbe essere costretta a modificare la categoria in cui gareggerà dato che l'olandese che è dotato di una licenza platinum non potrebbe gareggiare nella sottocategoria PRO/AM di LMP2 alla quale era precedentemente iscritto il team transalpino.

101 CONDIVISIONI
Osimhen litiga con Spalletti e Anguissa, cacciato dall'allenamento:
Osimhen litiga con Spalletti e Anguissa, cacciato dall'allenamento: "Parli troppo!". Poi la pace
Gino Rea lotta tra la vita e la morte dopo il terribile incidente nella 8 Ore di Suzuka: è in coma
Gino Rea lotta tra la vita e la morte dopo il terribile incidente nella 8 Ore di Suzuka: è in coma
"L'immagine di Ihattaren vicina alla criminalità organizzata": l'Ajax vuole rispedirlo alla Juventus
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni