134 CONDIVISIONI
6 Giugno 2022
16:35

Nakagami esce dalla terapia intensiva e smentisce i Commissari della MotoGP: “È solo colpa mia”

Dimesso dall’ospedale il pilota della MotoGP Takaaki Nakagami ha detto la sua sull’incidente che ha innescato alla prima curva del GP della Catalogna mettendo fine anche alla gara di Alex Rins e Pecco Bagnaia: il giapponese ha di fatto sconfessato la decisione presa nei suoi riguardi dai Commissari FIM finiti nel mirino delle critiche dopo la corsa del Montmelò.
A cura di Michele Mazzeo
134 CONDIVISIONI

Archiviato il GP della Catalogna con la vittoria di Fabio Quartararo e il podio dei due alfieri del team Pramac grazie al clamoroso errore commesso da Aleix Espargaro, quasi tutti i piloti della MotoGP al lunedì sono tornati sul circuito del Montmelò di Barcellona per un giorno di test. Nel paddock della classe regina del Motomondiale a tenere banco è soprattutto il discorso legato alla sicurezza tornato in auge dopo l'incidente innescato alla prima curva della gara catalana da Takaaki Nakagami che ha centrato in pieno Pecco Bagnaia e Alex Rins mettendo in pericolo sé e gli altri.

Dei tre protagonisti della carambola di Curva 1 solo l'italiano della Ducati che, a parte la delusione per uno zero che lo fa allontanare sensibilmente dalla vetta della classifica iridata, non ha riportato alcun problema fisico dalla caduta. Lo spagnolo della Suzuki ha invece dovuto dare forfait a causa di una frattura al polso che ne mette in dubbio anche la partecipazione al prossimo gran premio in calendario, mentre il giapponese del Team LCR dopo aver passato la notte nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Barcellona è stato dimesso nella mattinata di lunedì cavandosela senza nessuna conseguenza ma non ha potuto comunque prendere parte al test del Montmelò.

Appena dimesso Nakagami ha ragguagliato sulle sue condizioni dopo l'incidente del GP della Catalogna che ha sollevato numerose critiche rivolte a lui ma soprattutto alla Direzione Gara e ai Commissari FIM che non hanno preso alcun provvedimento per quanto accaduto giudicandolo di fatto un normale incidente di gara: "Dopo la caduta di ieri, mi sento fortunato perché non ho nessun infortunio grave, nessuna frattura e sto bene. Ho passato la notte in Terapia Intensiva, sotto osservazione ma va tutto bene. Quindi cercherò di essere pronto per la prossima gara al Sachsenring" ha difatti detto il pilota nipponico rassicurando tutti in merito alle sue condizioni di salute.

Il giapponese ha poi voluto chiedere scusa agli sfortunati protagonisti dell'impatto ammettendo la propria responsabilità per quanto avvenuto in pista, smentendo di fatto l'operato dei Commissari FIM e dando ragione a tutti gli altri piloti della MotoGP che hanno apertamente criticato il mancato intervento per la esasperata manovra compiuta da Nakagami: "Prima di tutto voglio scusarmi con Alex Rins e Pecco Bagnaia per l'incidente di ieri. È stata tutta colpa mia. Auguro una pronta guarigione a Rins e spero che sia in buona forma per il GP della Germania" ha infatti dichiarato il centauro del Team LCR sconfessando di fatto la valutazione della Race Direction che ha considerato regolamentare il suo ingresso in Curva 1.

134 CONDIVISIONI
L'errore di Leclerc in Francia non è solo colpa sua: tradito da un'assurda coincidenza
L'errore di Leclerc in Francia non è solo colpa sua: tradito da un'assurda coincidenza
Griglia di partenza MotoGP GP Gran Bretagna, Zarco in pole dopo le qualifiche: Vinales 2°, Quartararo 4°
Griglia di partenza MotoGP GP Gran Bretagna, Zarco in pole dopo le qualifiche: Vinales 2°, Quartararo 4°
Bagnaia vince il GP di Gran Bretagna di MotoGP a Silverstone, che duello con Vinales. Quartararo 8°
Bagnaia vince il GP di Gran Bretagna di MotoGP a Silverstone, che duello con Vinales. Quartararo 8°
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
F. Quartararo Yamaha
Yamaha
278
2
F. Bagnaia Ducati
Ducati
252
3
J. Mir Suzuki
Suzuki
208
4
J. Miller Ducati
Ducati
181
5
J. Zarco Ducati
Ducati
173
Pos.
Team
Punti
1
Ducati
357
2
Yamaha
309
3
Suzuki
240
4
Honda
214
5
Ktm
205
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni