Quale sarà il futuro di Valentino Rossi? I contatti tra il "dottore" e la scuderia Petronas SRT sono ben avviati, e non è da escludere anche un accordo in tempi brevi, prima dell'avvio della stagione 2020 posticipato a causa della pandemia. L'ottimismo in tal senso trapela dalle ultime dichiarazioni di Razlan Razali boss della scuderia satellite della Yamaha che ha parlato di "colloqui positivi" con il pilota di Tavullia.

Quale futuro per Valentino Rossi, contatti positivi con la Petronas Yamaha SRT

Il futuro di Valentino Rossi tiene banco nel panorama sportivo internazionale. Il pilota italiano 9 volte campione del mondo, nella prossima stagione sarà sostituito nel team Yamaha Factory da Quartararo. In attesa di tornare in sella per la stagione 2020, dopo l'emergenza per il Coronavirus, il classe 1979 nelle scorse settimane ha aperto anche ad un possibile ritiro dalle scene, piano B rispetto ad un cambio di moto. Al momento le percentuali di un Valentino Rossi in MotoGP anche nel 2021 sono in aumento, anche perché le ultime indiscrezioni raccontano di un possibile accordo con la Petronas SRT, satellite della Yamaha

Il boss della Petronas Razlan Razali ai microfoni del portale malese BHonline si è detto fiducioso sulla possibilità di un accordo con Valentino Rossi, pur sottolineando le difficoltà della trattativa: "I colloqui finora sono stati positivi. Se entrambe le parti saranno d'accordo allora ci dirigeremo verso la fase finale. Tuttavia al momento non è stato ancora finalizzato. Speriamo che questo problema possa essere risolto prima dell'inizio del prossimo mese.  Valentino Rossi non è un pilota normale, quindi la discussione non è facile (coinvolgendo molte parti), c'è molto da discutere insieme".

La prospettiva di poter contare su un gigante come Valentino Rossi nel finale di carriera per la Petronas SRT, fa sognare Razali: "A breve avremo una videoconferenza con Rossi. Vuole sapere cosa la squadra si aspetta da lui … Con la situazione attuale abbiamo bisogno di stabilità nella squadra. In queste diverse situazioni, sarebbe utile per noi assumere un pilota in grado di fornire stabilità al team. È possibile che si ritiri nella nostra squadra, sarebbe un onore ".