Dopo le due cadute consecutive a Misano prima e a Barcellona poi, Valentino Rossi vuole rifarsi nel GP di Francia, nona prova del Mondiale 2020 della MotoGP in programma nel week end sul circuito di Le Mans. Il Dottore, impegnato in questi giorni in Portogallo sulla pista di Portimao per i test della classe regina, ha annunciato che il suo obiettivo per il gran premio transalpino è quello di lottare per le prime posizioni e conquistare quel 200° podio in MotoGP sfuggitogli per un soffio nel GP di San Marino e buttato al vento al Montmelò con la caduta mentre si trovava in seconda posizione.

E ad aumentare le chance di riuscita il fatto che sul tracciato del circuito Bugatti di Le Mans il 41enne di Urbino e la Yamaha negli ultimi anni si sono trovati sempre a proprio agio: sono quattro i podi conquistati qui dal Dottore dal suo ritorno alla casa di Iwata dopo la parentesi in Ducati (durante la quale proprio nel gran premio francese aveva centrato due dei tre podi totali arrivati in sella alla Desmosedici della casa di Borgo Panigale).

Sicuramente il risultato finale in Catalogna è stato un peccato – ha detto infatti Valentino Rossi alla vigilia del GP di Francia –, ma la cosa positiva è che siamo abbastanza veloci per lottare per il podio, e penso che possiamo provare a fare qualcosa anche durante il fine settimana in Francia. Le Mans – ha poi aggiunto il nove volte campione del mondo – è una pista che mi piace molto e di solito lì siamo competitivi. L’obiettivo – ha in seguito dichiarato – è continuare il lavoro che abbiamo fatto in Catalogna e lottare di nuovo per il vertice. Faremo del nostro meglio per lottare per il podio. Speriamo che il meteo – ha infine concluso – anche se non ‘buono’, sia almeno costante, così da poter essere completamente preparati per la gara di domenica”.