Era nell’aria da questa mattina, da quando il campionato del mondo di Motocross ha annunciato che la tappa della MXGP di Neuquen, in Argentina, è stata rinviata al 22 novembre. È ora ufficiale che anche il GP di Argentina del Motomondiale previsto sul circuito di Termas de Rio Hondo nel weekend del 19 aprile è rinviato a fine stagione: l’evento si svolgerà nel weekend del 22 novembre. Slitta quindi la finale di Valencia che era stata spostata proprio al 22 novembre in seguito alla cancellazione del GP di Austin avvenuta ieri e che viene ulteriormente rinviata al 29 novembre.

GP di Argentina rinviato: la prima gara del 2020 a Jerez

A darne notizia è l’organizzazione del Motomondiale che ha annunciato questa ulteriore variazione del calendario della stagione 2020 attraverso un comunicato ufficiale. “La FIM, l'IRTA e Dorna Sports si rammaricano di annunciare il rinvio del GP di Argentina previsto dal 17 al 19 aprile – si legge nella nota – . A causa dell'attuale epidemia di Coronavirus, l'evento è stato riprogrammato per la fine della stagione e si svolgerà dal 20 al 22 novembre. In seguito di questi cambi di programma, la gara di esordio del classe MotoGP sarà il GP di Spagna in programma sul circuito di Jerez dal 1° al 3 maggio 2020”.

19 casi accertati in Argentina

Mentre in Cina la situazione sta tornando alla normalità, la situazione nel resto del mondo è in continuo divenire (qui le ultime notizie e aggiornamenti in tempo reale). In Italia, dove il primo caso è stato evidenziato lo scorso 21 febbraio, il numero di contagi ha superato la soglia dei 10mila, mentre il resto d'Europa sta scoprendo solo in questi ultimi giorni la gravità del problema. Ad oggi, il bilancio globale è di quasi 120mila casi di infezione e 4.350 morti. In Argentina il Ministero della Sanità ha annunciato oggi due nuovi casi, per un totale di 19 in tutto il Paese, con il primo decesso di una persona che era ricoverata all'ospedale Muniz di Buenos Aires.

Positivo anche un 40enne rientrato dalla Spagna

I due nuovi casi sono invece quello di un uomo di 40 anni rientrato dalla Spagna e di un giovane di 23 anni ritornato da un viaggio in Francia. La Spagna ha superato oggi i 2.000 casi, registrando 47 morti, la maggior parte nella regione di Madrid (782 casi). Numeri che, al momento, rendono il Paese della penisola iberica la seconda nazione più colpita d'Europa. Diversamente dall'Italia, dove sono stati eseguiti oltre 25.000 tamponi ed è stata disposta la zona rossa a tutto il territorio nazionale, il Governo spagnolo ha sospeso i voli diretti e provenienti dal nostro Paese fino al 25 marzo, decidendo di non divulgare le informazioni sul numero di tamponi praticati.

Il nuovo calendario MotoGP 2020

08 marzo GP Qatar – Losail International Circuit (*solo Moto2 e Moto3, già disputato)
03 maggio GP Spagna – Jerez Ángel Nieto
17 maggio GP Francia – Le Mans
31 maggio GP Italia – Autodromo del Mugello
07 giugno GP Catalunya – Circuito di Barcellona-Catalunya
21 giugno GP Germania – Sachsenring
28 giugno GP Olanda – TT Circuit Assen
12 luglio GP Finlandia** – KymiRing
09 agosto GP Repubblica Ceca*** – Circuito di Brno
16 agosto GP Austria – Red Bull Ring
30 agosto GP Gran Bretagna – Silverstone
13 settembre GP San Marino – Misano World Circuit Marco Simoncelli
27 settembre GP Aragón – MotorLand Aragón
4 ottobre GP Tailandia – Chang International Circuit
18 ottobre GP Giappone – Motegi Twin Ring
25 ottobre GP Australia – Philip Island
01 novembre GP Malaysia – Sepang International Circuit
15 novembre GP delle Americhe – Circuito delle Americhe di Austin
22 novembre GP Repubblica Argentina – Termas de Rio Hondo
29 novembre GP Comunità Valenciana – Ricardo Tormo