17 Dicembre 2021
23:47

Lo strano mea culpa di Toto Wolff per il caos Abu Dhabi: “I team principal non dovrebbero farlo”

Dopo aver disertato il Gala di premiazione della FIA, il team principal della Mercedes Toto Wolff ha fatto mea culpa per le pressioni effettuate in radio sul Direttore di Gara Michael Masi nel GP di Abu Dhabi e nel corso di tutto il Mondiale di Formula 1 2021. Secondo l’austriaco i capi delle squadre non dovrebbero avere l’opportunità di parlare con la Direzione Gara durante le corse.
A cura di Michele Mazzeo

Il GP di Abu Dhabi che ha chiuso il Mondiale di Formula 1 2021 ha sollevato numerose polemiche sia durante che dopo la gara. Tra i protagonisti indiscussi di questo epilogo al veleno c'è senza dubbio Toto Wolff, il team principal della Mercedes che prima si è preso la scena per le rabbiose comunicazioni radio con Michael Masi durante la corsa sul circuito di Yas Marina, poi ha creato una lunga coda con le proteste ufficiali presentate ai Commissari F1 e con la minaccia (poi non divenuta realtà) di portare la questione alla Corte d'Appello del Tribunale FIA, e infine disertando, come Lewis Hamilton, il Gala di premiazione organizzato dalla Federazione. Alla luce di ciò appare quantomeno strano dunque il mea culpa fatto dal numero uno della scuderia tedesca che ha ammesso che in quell'ultima gara della stagione si sono superati i limiti e che i team principal non dovrebbero più parlare con il Direttore di Gara (e soprattutto fare pressioni su di esso).

Eppure, nonostante ancora oggi consideri una grossa ingiustizia nei riguardi di Hamilton quanto avvenuto a Yas Marina, interpellato riguardo al comportamento suo e dell'omologo in Red Bull Christian Horner nei confronti di Michael Masi nelle fasi finali dell'infuocato GP di Abu Dhabi, l'austriaco ha riconosciuto i propri errori spiegando anche che la comunicazione diretta tra team principal e il Direttore di Gara (che lui stesso ha spinto tanto per avere) non dovrebbe avvenire (regola che la FIA ha già annunciato di cambiare a partire dalla prossima stagione): "Penso che i team principal non dovrebbero parlare direttamente con il direttore di gara. Dovrebbero farlo i direttori sportivi – ha infatti detto Toto Wolff alla Reuters –. E mi spingo oltre. Non credo che dovrebbero fare pressioni sul direttore di gara o comunque esercitare pressioni. Penso che – ha quindi aggiunto l'austriaco – dovrebbero solo evidenziare quelle situazioni che il direttore di gara e i suoi collaboratori potrebbero non aver rilevato, ma non mettere pressione".

E infine arriva il vero e proprio mea culpa del team principal della Mercedes per quanto avvenuto in particolare ad Abu Dhabi, ma in generale in tutta la stagione nelle comunicazioni con il Direttore di Gara durante i week end di gara: "Avevo buone intenzioni, ma penso che abbiamo esagerato. Ci è stata data l'opportunità di parlare direttamente con il direttore di gara e, poiché abbiamo combattuto così ferocemente per l'interesse delle nostre squadre, abbiamo tutti esagerato" ha difatti chiosato Toto Wolff a riguardo.

Wolff smentisce Hamilton sul finale thrilling di Abu Dhabi: "La F1 non è il wrestling"
Wolff smentisce Hamilton sul finale thrilling di Abu Dhabi: "La F1 non è il wrestling"
"Il silenzio di Hamilton non è di protesta": per Villeneuve è colpa di Toto Wolff
"Il silenzio di Hamilton non è di protesta": per Villeneuve è colpa di Toto Wolff
È sempre Red Bull contro Mercedes, Verstappen sfotte Toto Wolff: "No, Mikey, no!"
È sempre Red Bull contro Mercedes, Verstappen sfotte Toto Wolff: "No, Mikey, no!"
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Aston Martin Red Bull Racing
Aston Martin Red Bull Racing
396
2
L. Hamilton Mercedes
Mercedes
388
3
V. Bottas Mercedes
Mercedes
226
4
S. Pérez
190
5
C. Sainz McLaren
McLaren
165
Pos.
Team
Punti
1
Mercedes
613
2
Aston martin red bull racing
585
3
Ferrari
323
4
McLaren
275
5
Alpine
155
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni