203 CONDIVISIONI
16 Settembre 2022
16:54

Ducati ‘boccia’ solo Marini, nessun passo avanti per lui nel 2023: novità per tutti gli altri

La Ducati ha annunciato le moto che avranno a disposizione i suoi 8 piloti nella MotoGP 2023: tutti avranno a disposizione un nuovo modello rispetto a quello con cui corrono attualmente tranne l’alfiere del Team di Valentino Rossi Luca Marini.
A cura di Michele Mazzeo
203 CONDIVISIONI

Mentre il Mondiale della MotoGP 2022 entra nella sua fase cruciale con il GP di Aragon che apre di fatto la volata finale per il titolo iridato che vede il leader Fabio Quartararo insidiato da Pecco Bagnaia e Aleix Espargaro, nel paddock della classe regina del Motomondiale si pensa anche alla prossima stagione. Con l'ufficializzazione di Augusto Fernandez nel team GasGas Tech3 al fianco di Pol Espargaro si chiude difatti il mercato piloti con la line-up della MotoGP 2023 ormai definita e con l'arrivo di Gino Borsoi in Pramac nel ruolo di team manager (al posto di Francesco Guidotti passato in KTM in questa stagione) anche gli asset manageriali delle varie compagini siano ora completi.

Restava dunque da definire le moto che i singoli piloti guideranno nella prossima stagione, soprattutto per i coloro che sono motorizzati da costruttori che hanno più di un team satellite o clienti. Le attenzioni erano tutte rivolte alla Ducati che, anche nel prossimo campionato iridato, schiererà in pista ben 8 Desmosedici e che proprio nel corso del weekend del GP di Aragon ha svelato le sue decisioni a riguardo con qualche sorpresa.

Come previsto, entrambi i piloti del team ufficiale Pecco Bagnaia ed Enea Bastianini avranno a disposizione il nuovo prototipo 2023, così come i due alfieri della squadra satellite Pramac, Johann Zarco e Jorge Martin, che abbandoneranno il modello 2022 per salire in sella alla Desmosedici più evoluta. La sorpresa riguarda invece i piloti dei due team clienti, ossia quelli del Team Gresini e quelli del Team VR46, nessuno dei quali disporrà della Ducati 2023. Sia Alex Marquez e Fabio Di Giannantonio (alfieri della squadra fondata dal compianto Fausto Gresini), sia Luca Marini e Marco Bezzecchi (tandem della compagine di Valentino Rossi confermato anche per la nuova stagione) correranno con la Desmosedici del 2022.

Stando così le cose, di fatto, l'unico pilota che non farà un passo in avanti rispetto alla stagione attualmente in corso sarà il fratello del nove volte campione del mondo che, anche nella prossima stagione, avrà a disposizione la stessa moto con cui sta disputando il Mondiale ancora in corso. Per Alex Marquez, proveniente dal Honda LCR, si tratterà infatti della prima volta in MotoGP su una Ducati, mentre per Di Giannantonio e Bezzecchi sarà comunque un upgrade in quanto nell'attuale campionato stanno correndo con il modello 2021.

203 CONDIVISIONI
Bagnaia domina a Misano, ma che duello con Bastianini: festa Ducati al GP San Marino di MotoGP
Bagnaia domina a Misano, ma che duello con Bastianini: festa Ducati al GP San Marino di MotoGP
Ricciardo si allontana dalla Formula 1, ma spunta l'idea Mercedes:
Ricciardo si allontana dalla Formula 1, ma spunta l'idea Mercedes: "Un passo indietro e due avanti"
Bastianini beffa Bagnaia, superato all'ultimo giro: è doppietta italiana al Gp d'Aragon
Bastianini beffa Bagnaia, superato all'ultimo giro: è doppietta italiana al Gp d'Aragon
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
F. Quartararo Yamaha
Yamaha
278
2
F. Bagnaia Ducati
Ducati
252
3
J. Mir Suzuki
Suzuki
208
4
J. Miller Ducati
Ducati
181
5
J. Zarco Ducati
Ducati
173
Pos.
Team
Punti
1
Ducati
357
2
Yamaha
309
3
Suzuki
240
4
Honda
214
5
Ktm
205
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni