Al Sachsenring vince lo spagnolo Dani Pedrosa. Al secondo posto Jorge Lorenzo, che sfrutta l'incredibile errore di Stoner, che all'ultimo giro è finito fuori pista. Terzo Dovizioso, sesto Valentino Rossi.

La Honda di Dani Pedrosa ha tagliato per prima il traguardo del Gp di Germania. Secondo Jorge Lorenzo, che dopo una gara anonima torna leader del Mondiale. Sul gradino più basso del podio l’italiano Andrea Dovizioso, sesto Valentino Rossi. Casey Stoner, a lungo al comando, è andato fuori pista nell’ultimo giro. Tra una settimana si corre al Mugello.

Dominio Honda – Questo potrebbe essere il mese decisivo per il Mondiale 2012 della MotoGp. Dopo aver corso otto giorni fa sul mitico circuito di Assen, i piloti affrontano tre gare in quattro week-end, oggi c’è il Gp di Germania, poi Rossi e compagni sfrecceranno al Mugello e a Laguna Seca. Casey Stoner, che vorrebbe salutare la compagnia con il titolo mondiale, ha riagganciato in testa alla classifica lo spagnolo Lorenzo dopo il successo in Olanda. L’australiano al Sachsenring ha fatto la pole position sotto la pioggia. Il suo principale rivale sul bagnato non ha fatto meglio della quinta posizione. Questa volta la pioggia non ha agevolato Valentino, che è partito dalla nona posizione. Pedrosa brucia Stoner al via. Lorenzo perde subito terreno dal duo della Honda. Con una grande staccata l’australiano si prende la prima posizione. Pirro e Pasini si ritirano. Stoner e Pedrosa fanno gara a sé. Spies sbaglia, Lorenzo si prende la terza posizione. Rossi, intanto, è decimo!

Vince Pedrosa, fuori Stoner – Lorenzo senza il tappo Spies non riesce a guadagnare sui piloti della Honda, che a metà gara hanno più di quattro secondi di vantaggio su di lui. Pedrosa resta incollato a Stoner, al diciottesimo giro arriva il sorpasso. Lo spagnolo, un eterno piazzato, affronta da leader gli ultimi giri. L’altro spagnolo, Lorenzo è sempre terzo, con un ritardo abissale. Dovizioso, Spies e Crutchlow lottano per la quarta posizione, Crutchlow va lungo e finisce pure dietro a Rossi, che con una bella manovra infila Barbera. Stoner nell’ultimo giro prova ad attaccare Pedrosa, ma finisce nella ghiaia. L’australiano getta il secondo posto e venti punti che vanno a Lorenzo, che dopo una gara anonima torna leader del Mondiale. Terzo Dovizioso, sesto Valentino Rossi.

Ordine d’Arrivo: 1) Pedrosa; 2) Lorenzo; 3) Dovizioso; 4) Spies; 5) Bradl; 6) Rossi.

Classifica Piloti: 1) Jorge Lorenzo 160; 2) Dani Pedrosa 146; 3) Casey Stoner 140.