Trionfo italiano ai Mondiali di ciclismo che si stanno svolgendo in quel di Imola. Filippo Ganna ha trionfato nella prova a cronometro elite uomini, battendo il belga Wout Van Aert e lo svizzero Stefan Kung. Per il classe 1996 che nello scorso febbraio aveva conquistato l'oro nell'inseguimento ai Mondiali di Berlino si tratta di un successo storico: nessun atleta italiano era riuscito finora a vincere questa gara.

Filippo Ganna campione del mondo ai Mondiali di ciclismo di Imola

Una vittoria fortemente voluta e ottenuta con una prova impeccabile. Trionfo iridato per Filippo Ganna ai Mondiali di ciclismo di Imola. Nella prova a cronometro elite uomini il classe 1996 di Verbania si confermato un fuoriclasse anticipando il belga Wout Van Aert (+26") e lo svizzero Stefan Kung (+29"). Al quattordicesimo posto ecco l'altro italiano Edoardo Affini. Seconda medaglia per Ganna dopo il bronzo del 2019, ma dal peso specifico notevole. Nessun atleta azzurro infatti aveva mai vinto prima di oggi questa gara a partire dal 1994 ad oggi. Un ulteriore motivo d'orgoglio per il giovane talento del ciclismo italiano. Ganna ha percorso i 31.7 km della prova riservata agli Uomini Elite all'eccezionale media oraria di 53 km/h. Un rendimento che gli ha permesso di annullare le chance degli avversari.

Ennesimo risultato super per Ganna che in carriera ha conquistato per ben 4 volte il titolo di campione del mondo nell'inseguimento, l'ultimo a Berlino poco prima del lockdown. Incontenibile la sua gioia dopo la premiazione: "Era un sogno per me, sono molto contento. Ho avuto un grande supporto dalla macchina, ringrazio il mio team e la Nazionale azzurra, la Federazione. Negli ultimi tempi ho cercato di tenere lontana da me la pressione: sono abituato a vincere titoli mondiali su pista, questo voglio festeggiarlo con la mia famiglia".