7 Agosto 2022
15:58

Violenze sull’ex fidanzata incinta, Schulz inguaiato da messaggi e screen: “Mi odio per questo”

Brutta storia dalla Germania, con l’ex nazionale tedesco Schulz nell’occhio del ciclone. La Bild rivela tutto, il Borussia Dortmund prende tempo.
A cura di Marco Beltrami

Il primo week-end calcistico della stagione in Bundesliga è stato contraddistinto anche da una bruttissima storia. Sono infatti pesantissime le accuse nei confronti di un calciatore che milita nel massimo campionato tedesco, con un passato anche in nazionale. Si tratta di Nico Schulz, esterno del Borussia Dortmund finito nell'occhio del ciclone per vicende che non hanno nulla a che fare con il calcio giocato. Il club ha già preso posizione attraverso un comunicato ufficiale.

Tutto è stato reso noto da un rapporto pubblicato dalla Bild. Il popolare quotidiano tedesco ha svelato che la procura di Dortmund sta indagando su Schulz, accusato di aver abusato della sua ex fidanzata quando era incinta. L'avvocato della presunta vittima ha documentato in 76 pagine tutti gli attacchi fisici subiti dalla sua cliente e da sua figlia, ripetuti nel corso del tempo per la denuncia di violenza domestica. Si sostiene addirittura che il calciatore abbia preso a calci la sua ragazza, con colpi diretti allo stomaco. Secondo il legale il sospetto è che sia stato un "tentativo di interruzione della gravidanza", con "lesioni fisiche pericolose".

A sostegno delle terribili accuse, nel rapporto sono stati inseriti anche gli screen dei messaggi Whatsapp tra Schulz e l'ex fidanzata che confermerebbero il tutto. "Cosa ti dà il diritto di prendermi a calci, strozzarmi per terra, lanciarmi uno specchio in testa, cosa?". Queste le parole della ragazza, con Schulz che risponde: "Mi odio per questo", con tanto di selfie con espressione rammaricata. Nel marzo 2020, poi dopo un presunto nuovo attacco, ecco i nuovi messaggi di J. a Schulz: "Mi hai cacciato da casa mia. Mi hai picchiato quando ero nuda nel mio stesso appartamento. Mi hai insultato ogni giorno. Mi hai umiliato". E questa la risposta del giallonero: "L'ho fatto perché ero sopraffatto da me stesso e dalla situazione. Qualcosa del genere non mi accadrà mai più".

Schulz in azione con il Borussia
Schulz in azione con il Borussia

Per vederci chiaro, un portavoce della Procura di Dortmund ha annunciato: "A causa di una denuncia di un'ex fidanzata dell'imputato, in cui lo accusava di aggressione fisica, la scorsa settimana abbiamo perquisito l'imputato e messo al sicuro i supporti di archiviazione che ora sono in fase di valutazione". Mentre l'indagine va avanti, il Borussia Dortmund non ha potuto non rilasciare una dichiarazione ufficiale: "Il giocatore nega le accuse penali a suo carico. Nico Schulz ci ha informato che si difenderà da queste accuse con l'aiuto di un avvocato e che rivendicherà anche la presunzione di innocenza. Le accuse sono estremamente pesanti e scioccanti per il Borussia".

Per ora però nessuna decisione ufficiale è stata presa sul calciatore, ex Hoffenheim e Gladbach in giallonero dal 2019, in attesa degli sviluppi del procedimento: "Non è ancora possibile prendere decisioni attendibili e giuridicamente certe in materia di diritto del lavoro e provvedimenti disciplinari". Il presidente del Dortmund Rauball ha chiosato: "Non ho ancora avuto la possibilità di parlare con Nico Schulz. Questo deve essere fatto. Devi parlarne con la tua stessa gente, e dare loro la possibilità di spiegarlo".

Calcio volante nella mischia, la violenza cieca dell'invasore: ma l'arbitro espelle un giocatore
Calcio volante nella mischia, la violenza cieca dell'invasore: ma l'arbitro espelle un giocatore
Raspadori al settimo cielo per il gol allo Spezia:
Raspadori al settimo cielo per il gol allo Spezia: "Ho i brividi". Arriva un complimento inatteso
Drammatico messaggio di Guarin in lacrime:
Drammatico messaggio di Guarin in lacrime: "Lo faccio sperando che serva almeno a una persona"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni