16 Marzo 2020
10:42

Uefa, ore decisive per Euro 2020: spunta l’ipotesi di un rinvio a novembre

Tra poche ore il presidente Ceferin e i vertici dell’Uefa dovranno comunicare la loro decisione in merito al prossimo Europeo di calcio. A causa dell’emergenza Coronavirus, il torneo potrebbe disputarsi tra novembre e dicembre lasciando così spazio alle varie leghe per terminare i rispettivi campionati nazionali.
A cura di Alberto Pucci

Mentre continua la lotta contro il Coronavirus, il mondo del calcio europeo aspetta risposte dall'Uefa. Quella di domani sarà infatti una giornata decisiva per il futuro di Euro 2020 e per quello degli stessi tornei nazionali: al momento bloccati dal Covid-19. L'incontro ‘virtuale' tra i vertici dell'Uefa e le 55 federazioni nazionali, una riunione in videoconferenza che andrà in scena nelle prossime ore, dovrà dunque far chiarezza sul destino dell'Europeo e su come e quando i campionati potranno ripartire.

Tra le ipotesi che il presidente dell'Uefa Ceferin potrebbe presentare, secondo il ‘Corriere della Sera' ci sarebbe anche quella che prevede lo slittamento di qualche mese dell'Europeo: soluzione che permetterebbe alle varie leghe di riprendere i campionati a maggio e concluderli a fine giugno. Se dovesse passare la proposta di un Europeo ‘invernale', le partite verrebbero giocate dal 23 novembre al 23 dicembre e sarebbero una sorta di ‘prova generale' di quello che accadrà nel 2022 quando in Qatar si giocherà d'inverno per evitare il grande caldo.

Quando ripartiranno Serie A e coppe europee

Per il presidente federale Gravina, il rinvio di Euro 2020 è una condizione fondamentale per provare a concludere una stagione diventata tutto ad un tratto difficile da gestire. Secondo i piani della Figc, qualora dovesse passare lo slittamento di Euro 2020, il campionato di Serie A potrebbe ripartire il 2 maggio e protrarsi fino a giugno inoltrato con conseguenti problemi legati al mercato e ai contratti di quei giocatori in scadenza e/o in prestito.

Tra i compiti dei vertici del calcio europeo, c'è inoltre anche quello di trovare una soluzione per portare a termine Champions ed Europa League: anche loro ferme per cause di forza maggiore. Tra le opzioni sul tavolo dell'Uefa, ci sarebbe anche quella di ‘accorciare' le due manifestazioni grazie a quarti e semifinali da giocare in gara secca.

"Non giusto per l'Italia": l'UEFA non fa suonare l'inno Three Lions prima della finale di Euro 2020
"Non giusto per l'Italia": l'UEFA non fa suonare l'inno Three Lions prima della finale di Euro 2020
Il film dell'Italia di Mancini a Euro 2020: dall'autorete di Demiral al rigore di Jorginho
Il film dell'Italia di Mancini a Euro 2020: dall'autorete di Demiral al rigore di Jorginho
Euro 2020, Italia in finale: un tifoso si intrufola nella festa degli Azzurri in campo
Euro 2020, Italia in finale: un tifoso si intrufola nella festa degli Azzurri in campo
241.873 di MatSpa
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni