Gli Europei sono stati rinviati, le finali di Champions e di Europa League la Uefa spera di giocarle a fine giugno, quasi tutti i campionati di calcio europei sono stati sospesi: dalla Liga, alla Serie A, passando dalla Premier League alla Bundesliga fino alla Ligue 1 e ai campionati olandesi, belgi e portoghesi. Si gioca invece in modo imperterrito in Turchia, dove sono scese in campo tutte le squadre del campionato lo scorso weekend. Lo stop non è arrivato e anche oggi si è disputata una partita di campionato, in cui ha segnato l'italiano Napoleoni. Il presidente del Trabzonspor ha spiegato come mai non è stato sospeso il campionato, e la sua teoria è molto particolare.

Se il campionato turco sarà sospeso aumenteranno i divorzi

Ahmet Agolu, il presidente del Trabzonspor che quest'anno lotta per il titolo con l'Istanbul Basaksehir, ha dichiarato in un'intervista che se il campionato turco verrà sospeso a causa dell'emergenza Coronavirus in Turchia ci saranno un numero enorme di divorzi:

Il calcio è quello che consente alle persone di liberarsi dallo stress. Se dovessimo sospendere il campionato, non troveremo abbastanza giudici per le sentenze di divorzio.

Napoleoni gioca e fa gol nella Super Lig della Turchia

E stasera in Turchia si è disputato un incontro di campionato, l'unico di tutta Europa. Sono scesi in campo, anche se senza tifosi, perché si è giocato a porte chiuse, la partita tra il Gotztepe e il Rizespor. La squadra di casa ha vinto per 2-0. Il gol del raddoppio lo ha segnato Stefano Napoleoni, attaccante romano, classe 1986, che ha sviluppato tutta la sua carriera calcistica all'estero. Napoleoni ha giocato in Polonia, in Grecia (con due squadre) e da qualche anno è in Turchia. Ha vestito la maglia dell'Istanbul Basaksehir e sta disputando la prima stagione con il Gotztepe, con cui ha realizzato il quarto gol in campionato.