153 CONDIVISIONI
17 Settembre 2022
15:48

Spalletti gioca di strategia Milan-Napoli: “Sono campioni d’Italia, hanno vantaggi rispetto a noi”

Luciano Spalletti ha presentato il big match tra Milan e Napoli, che può valere la testa della classifica in solitaria del campionato.
A cura di Vito Lamorte
153 CONDIVISIONI

"Il Milan è la squadra Campione d’Italia, probabilmente hanno qualche vantaggio rispetto a noi. Dobbiamo andare un po’ più forte rispetto a loro”. Luciano Spalletti ha le idee piuttosto chiare in merito al big match della settima giornata della Serie A 2022-2023 tra il suo Napoli e il Milan a San Siro. L'allenatore azzurro ha parlato dello stato di forma della due squadre: "Sì, due squadre che stanno bene, diventa difficile chi è in vantaggio, sarà in vantaggio chi si prenderà l'anticipo sulle giocate durante i 90 minuti. Sono due squadre che stanno poco attente agli equilibri per la voglia di vincere le partite, a volte trovi spazi alti ed il Milan li sa subito riaggredire. Chi gestirà meglio la palla, più anticipo sul gioco, lì ci sarà il vantaggio. La formazione l'ho pensata, si pensa nel mio lavoro, e faremo come loro, giocheremo in 11 anche noi (ride, ndr) e poi non so dire altro, non posso dirla certo il giorno prima. Non sarebbe corretto per i giocatori saperlo oggi, ho bisogno di più di 11 per arrivare in fondo alla partita e devono essere tutti motivati".

I partenopei hanno giocato già sfide importanti in questa prima parte di stagione ma domani sarà un esame importante: "Io sto andando in pensione (ride, ndr), devo fare gli ultimi anni senza esagerare, alla mia età bisogna andarci piano con le emozioni. Sarà una bella partita per il calcio italiano, penso l'abbia detto anche Pioli che sono due squadre simili, quando li vedo noto cose che mi fa piacere vedere e che faccio notare ai miei calciatori, lui è stato molto bravo a tenere tutto unito l'ambiente perché hanno passato momenti di difficoltà, ma li hanno superati e hanno tirato tutti dalla stessa parte ed hanno vinto per alcuni dettagli, anche quest'anno sarà così o ancora più difficile perché hanno l'esperienza dell'anno scorso e loro ci lavorano da 3 anni, è la verità, hanno anche ringiovanito molto l'anno scorso, mettendo insieme ragazzi a formidabili campioni".

In merito al tipo di indicazioni che potrà dare questo scontro diretto in ottica futura, Spalletti ha risposto in maniera netta: "Sono valutazioni da fare dopo, in base alla prestazione, all'atteggiamento che mostreremo, c'è da andare lì come siamo andati sempre quest'anno, stando ancora più attenti alle palle perse, ogni palla persa per loro con la corsa che hanno te la ribaltano subito in azione offensiva, non sono tra quelli che pensano con la palla sui piedi, loro attaccano gli spazi. Noi per far gol dobbiamo portare un po' di gente davanti e le palle perse sono fondamentali per entrambe".

153 CONDIVISIONI
L'undicesima meraviglia del Napoli, Udinese battuta 3-2: Spalletti guarda tutti dall'alto
L'undicesima meraviglia del Napoli, Udinese battuta 3-2: Spalletti guarda tutti dall'alto
I convocati del Napoli ai Mondiali sono un assist per Spalletti: solo 5 andranno in Qatar
I convocati del Napoli ai Mondiali sono un assist per Spalletti: solo 5 andranno in Qatar
Spalletti esaltato dal Napoli, mentalità da top club:
Spalletti esaltato dal Napoli, mentalità da top club: "Nessuno ha festeggiato il primo posto"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni