Che Serie A dovrebbe essere l'anno prossimo? La stessa di quest'anno. Per me il campionato finisce qui. L'anno prossimo si potrebbe giocare a 22 squadre.

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, in un'intervista a Radio Radio ha parlato dell'ipotesi di scendere in campo per completare questa stagione una volta che sarà stata debellata l'emergenza Coronavirus. Il numero uno del club ligure ha fatto riferimento a delle situazioni specifiche della Serie A e della Serie B:"Il Benevento che ha 69 punti che deve dire? Non può restare a guardare. Scudetto? So che Lotito mi odierà ma così è la vita. Per me finisce così, con queste posizioni. Questa è la direzione da prendere".

Ferrero: Cominciamo a parlare del dopo, non del prima

Oggi nell'assemblea di Lega alcuni club si sarebbero detti disposti a non riprendere il torneo ma questa idea non sembra avere la maggioranza. Nel corso dell'intervista Massimo Ferrero ha parlato proprio dell'ipotesi di riprendere a giocare e ha suggerito di guardare già alla prossima stagione:

Facciamo un'ipotesi, ci danno un mese di preparazione dal 4 aprile, arriviamo al 4 maggio: dovremo fare dodici partite. Arriviamo ad agosto. E con gli Europei? Li abbiamo spostati e va bene questo modo di essere, va bene credere di ripartire, ma poi dobbiamo fare altre otto settimane di stop per gli Europei. Che succede con il campionato successivo? Cominciamo a parlare del dopo, non del prima.

Ferrero: I miei ragazzi stanno bene. Ancora parliamo di calcio?

La Sampdoria è uno dei club con più positivi al Covid-19, 7 calciatori e il medico sociale per un totale di 8 tesserati, e il presidente ha parlato così della stato fisico dei sui ragazzi colpiti dal virus:

I miei ragazzi stanno bene. Ripartire? Qui parlano tutti, ma quando si ricomincerà nessuno sa niente. C’è gente che muore, combattiamo una guerra che non si vede e parliamo di calcio? Ancora parliamo di calcio?