Il Monza è una delle poche società tra Serie A e Serie B che ha avuto la fortuna di vivere un'estate normale nell'anno più anomalo degli ultimi decenni. Promosso dalla Serie C ad inizio giugno, dopo un campionato stra-dominato nel Girone A, il club brianzolo si è subito buttato a capofitto nella preparazione della stagione in serie cadetta. Le basi del progetto erano già state gettate nei mesi precedenti al lockdown, quando tutti avevano capito che i biancorossi viaggiavano spediti come un treno verso la promozione in B. In queste settimane Galliani non si è nascosto: il Monza punta alla Serie A e sta assecondando le proprie ambizioni con un mercato di livello. Che potrebbe proseguire con un nuovo colpo di spessore: Sebastiano Esposito.

Il giovane attaccante campano è in uscita dall'Inter. Dopo gli scampoli di partita che ha strappato qua e là in prima squadra nel corso della stagione, per lui la dirigenza nerazzurra ha un disegno chiaro: mandarlo in prestito per consentirgli di mettere minuti nelle gambe e proseguire nella sua crescita tecnica. L'Inter punta con decisione su Esposito – come dimostra anche il tribolato rinnovo di contratto, ormai in arrivo – e per questo non vuole sbagliare nella scelta del prossimo step della sua carriera. La squadra in pole position per l'attaccante, in questo momento, è il Crotone, che da settimane sta corteggiando il ragazzo e l'Inter con argomenti convincenti. Il Monza, però, non ha abbandonato le speranze di poter arrivare alla stellina nerazzurra e ha riallacciato i contatti (freddi per qualche settimana) con club e entourage del giocatore.

In occasione del salto di categoria, il Monza ha già iniziato un profondo restyling del proprio reparto offensivo, nel tentativo di allestire un parco attaccanti di livello e garantire a Brocchi il numero necessario di gol per centrare la promozione. Sono già arrivati il danese Gytkjaer e il polacco Maric, nomi molto più vicini alla Serie A che alla Serie B per profilo tecnico. Ma non è finita qui. Nel mirino c'è ancora Sebastiano Esposito.