La Roma ha ritrovato la vittoria e il sorriso in Europa League, grazie al successo sul Gent nell'andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Nota stonata della serata dell'Olimpico i fischi dei tifosi per Lorenzo Pellegrini, autore di una prestazione opaca. Al momento di lasciare il campo a Mkhitaryan, il centrocampista che non sta vivendo un momento particolarmente brillante, ha incassato il malumore di una parte del pubblico giallorosso. Nel post-partita è arrivata la difesa di mister Fonseca con parole importanti per il suo calciatore.

Roma-Gent, fischi di una parte dei tifosi per Lorenzo Pellegrini

Lorenzo Pellegrini dopo l'ottima prima parte di stagione, sta vivendo un momento non troppo brillante con la maglia giallorossa. Un trend confermato anche in occasione del match di Europa League contro il Gent, con il centrocampista che al momento della sostituzione nel finale di gara con Mkhitaryan ha incassato i fischi di una parte del pubblico giallorossa (intervallati anche da alcuni applausi d'incoraggiamento).

Fonseca difende Pellegrini dopo i fischi in Roma-Gent

Nel post-partita a prendere le sue difese ci ha pensato mister Fonseca. Quest'ultimo ha sottolineato l'importanza di Lorenzo Pellegrini, evidenziando il suo feeling con la maglia della Roma ai microfoni di Sky Sport: "Fischi a Pellegrini? Penso che è molto importante per questa squadra. Non è un gran momento, ma dobbiamo aiutare un giovane che sente più di tutti questa maglia. Ho parlato con lui, se abbiamo un giocatore che ama la Roma quello è Pellegrini. Sente molto la responsabilità, dobbiamo aiutarlo a recuperare la fiducia. Ha fatto molto per questa società durante la stagione, non possiamo dimenticare quanto sia importante".

Fonseca e la possibile apertura al cambiamento di modulo della Roma

Non è da escludere però che nelle prossime uscite possa esserci anche un cambio tattico per permettere magari anche a Pellegrini di esprimersi al meglio. Fonseca apre: "Non sono chiuso a cambiare, l'ho fatto più volte. In questo momento non dobbiamo cambiare molto, dobbiamo provare a migliorare quello che la squadra sta facendo. È vero che ho pensato di cambiare anche durante la partita, ma la squadra è stata quasi sempre sicura difensivamente e non l'ho fatto. Nel momento in cui penserò che c'è bisogno di cambiare assetto, lo farò. Penso sempre che il miglior modo di difendere è mantenendo il possesso palla, ma c'è bisogno di fiducia e questo non è il momento giusto. Voglio tenere la palla per trovare soluzioni offensive, ma in questa partita mi sembra che la squadra l'abbia tenuta per non rischiare".