172 CONDIVISIONI
12 Giugno 2022
18:36

Pirlo allenatore del Karagümrük, ora è ufficiale: alla Juve percepiva quasi lo stesso stipendio

Andrea Pirlo è il nuovo allenatore del Karagümrük dopo l’addio alla Juventus. Ufficiale il suo approdo sulla panchina dei turchi. Il ‘maestro’ ha firmato un contratto di un anno.
A cura di Fabrizio Rinelli
172 CONDIVISIONI

Dopo una stagione trascorsa a guardare dalla televisione la nuova Juventus di Allegri, ora Andrea Pirlo può finalmente scrollarsi di dosso la cocente delusione dell'esonero in bianconero e concentrarsi sulla sua prossima avventura. Il tecnico bresciano è stato infatti nominato come nuovo allenatore del Karagümrük. Il club turco ha ufficialmente annunciato l'ingaggio di Pirlo in una squadra che si arricchisce ulteriormente di nuovi elementi provenienti dall'Italia dato che in rosa ci sono giocatori come Emiliano Viviano, il difensore Davide Biraschi e l'attaccante Fabio Borini.

Questa la nota ufficiale del club che dopo un lungo corteggiamento nelle ultime settimane, è riuscito finalmente a convincere l'allenatore a iniziare questa esperienza all'estero, la prima dopo l'unico anno da tecnico della Juve: "Il calciatore di fama mondiale ha recentemente allenato la Juventus, uno dei club più importanti d'Europa. Dopo aver avuto esperienza anche in Champions League con la Juventus, Pirlo ha firmato il contratto che lo ha reso tesserato al Karagümrük per 1 anno, a partire dal 1 luglio. Martedì 14 giugno si terrà la conferenza stampa".

Nello staff di Pirlo in Turchia, oltre ai suoi fedelissimi che già facevano parte del suo team alla Juventus, è stato inserito anche un nuovo elemento, ovvero Mauro Bertoni, bresciano, con un passato da allenatore a Vanuatu e in Australia. Pirlo è stato in grado di portare la Juventus al quarto posto nella stagione 2020/2021 dopo aver ottenuto 78 punti in 38 partite. In Champions, i bianconeri si erano però fermati agli ottavi di finale contro il Porto, ma le soddisfazioni più grandi sono state la vittoria della Supercoppa Italiana e della Coppa Italia prima appunto del quarto posto Champions centrato solo all'ultima giornata dopo la vittoria di Bologna e il conseguente e sorprendente pareggio del Napoli al ‘Maradona' contro il Verona.

La curiosità di questa nuova esperienza di Pirlo al Karagümrük sta anche nell'ingaggio inserito nel contratto di un anno firmato dall'allenatore bresciano. Pirlo infatti percepirà uno stipendio annuale pari a 1,5 milioni netti più bonus. Più o meno le stesse cifre che guadagnava anche alla Juventus dato che l'allora tecnico della Vecchia Signora aveva firmato un contratto da 1,8 milioni netti a stagione più bonus.

Una cifra che in quella stagione fece scalpore dato che non arrivava nemmeno alla metà di Sarri e di poco più bassa rispetto a Simone Inzaghi alla sua ultima stagione alla Lazio (2 milioni). Il "maestro" alla Juve percepiva una somma lievemente più alta rispetto a Buffon (1.5), pari a quella di Demiral (1.8), e alla metà di quella di Chiellini (3.5 milioni). Per ora in Turchia, la nuova avventura di Pirlo servirà all'allenatore per riscattarsi e ripartire dimostrando ancora una volta le sue capacità già intraviste in bianconero.

172 CONDIVISIONI
Pirlo voleva trasformare Bernardeschi, fu l'ultima goccia alla Juve:
Pirlo voleva trasformare Bernardeschi, fu l'ultima goccia alla Juve: "Mi voleva terzino"
"Ora gli faccio lo scherzo della bomba": allenatore arrestato, aeroporto evacuato
Rabiot andrà in ritiro con la Juventus U23: spunta tra i convocati della squadra B bianconera
Rabiot andrà in ritiro con la Juventus U23: spunta tra i convocati della squadra B bianconera
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni