Stefano Pioli ha parlato alla vigilia della sfida di campionato tra Milan e Torino. Il tecnico dei rossoneri è ritornato inevitabilmente sulla sconfitta contro la Juventus senza però drammatizzare più di tanto la situazione: "I giocatori sanno che dobbiamo lavorare e pensare alla prossima gara". L'argomento riguardante l'infermeria piena è però un problema più grande di tutti per Pioli che ha analizzato soprattutto le situazioni riguardanti Ibrahimovic e Calhanoglu: "Zlatan non sarà della partita domani".

Più enigmatico sulle condizioni del turco: "Ha la caviglia infiammata, oggi non si è allenato, vedremo domani”. Il tecnico dei rossoneri ha anche parlato della situazione contrattuale dello stesso Calhanoglu ma anche della crescita di Leao che a suo dire sta facendo molto bene in questo momento. Poi un elogio a Calabria, tra i più positivi nel Milan in questa nuova stagione: "Mi sta dando le risposte che aspettavo. Sta facendo molto bene". Il tecnico dei rossoneri è stato incalzato anche su alcune domande di mercato riguardanti Simakan: "Parlo solo di chi alleno".

Pioli annuncia l'indisponibilità di Ibrahimovic contro il Torino

Zlatan Ibrahimovic sarà quindi assente contro il Torino mentre sarà da valutare Calhanoglu, alle prese con una caviglia gonfia a seguito di una botta subita contro la Juventus: "Ha dolore, oggi non si è allenato – ha detto Pioli – vediamo domani". Sul turco ha parlato anche della questione rinnovo con il Milan: "C'è la volontà di andare avanti da parte di entrambe le parti".

Il post Juventus è stato inevitabilmente duro, ma Pioli ha confermato come né lui e né Maldini, abbiano dovuto faticare molto per tirare su il morale dei giocatori dopo il ko subito:"La mattina dopo in tanti mi hanno chiesto di vedere le immagini per capire dove potevamo far meglio. Vogliono tornare a vincere". Pioli si aspetta qualcosa in più da Diaz e Hauge: "Hanno grandi qualità e per questo mi aspetto molto da loro. Devono continuare a crescere".