C'era grande fermento intorno al nome di Erling Braut Haaland ma, alla fine, si è risolto tutto un paio di giorni prima dell'apertura ufficiale della sessione invernale di mercato: il giovane centravanti norvegese ha firmato per il Borussia Dortmund fino al 2024. Il club tedesco ha sorpassato la folta concorrenza, Juventus compresa, e ha annunciato l’acquisto del classe 2000, che è stato prelevato a titolo definitivo dal Salisburgo. "Benvenuto al Dortmund, buona domenica gialloneri #Haaland2024″: questo il testo del post con il quale il club tedesco ha ufficializzato l’arrivo del gioiello norvegese. Secondo quanto riportato da diversi quotidiani le cifre dell'operazione sono le seguenti: 30 milioni di euro per il cartellino (20 di clausola, 10 di commissione al padre) più altri 15 milioni di commissione per Mino Raiola. Il giocatore ha firmato un contratto fino al 2024 da 6 milioni netti, che salgono a 8 dal terzo anno con clausola rescissoria.

Haaland in Bundesliga per giocare titolare

Se la scelta di Dortmund può sembrare non certamente di primo piano rispetto al Manchester United e alla Juventus, le società che sembravano in vantaggio sul gioiello del Salisburgo, bisogna anche tener conto che Erling Haaland voleva giocare titolare in una squadra forte e il Borussia è stata quella che gli ha dato più garanzie rispetto alle due menzionate. Oltre alle squadre già citate cera anche il Lipsia.

Haaland a Dortmund per completare il processo di crescita

La tappa in Germania per Haaland va valutata come una parte del percorso di crescita studiato a tavolino con Mino Raiola. Questo programma prevedeva una tappa intermedia prima di un top club europeo e il salto dal Salisburgo ad una squadra di primissimo livello avrebbe potuto frenare l'ascesa del giovane calciatore nato a Leeds.

Haaland al Borussia per le richieste economiche soddisfatte

Il Borussia Dortmund è l'unica squadra che ha accontentato Haaland e il suo entourage in tutte le richieste economiche fatte: oltre ai 10 milioni di commissione al padre e i 15 milioni per Mino Raiola ci sono da considerare i 6 milioni di euro che il giocatore norvegese percepirà nei primi anni e la cifra salirà a 8 dal terzo anno con conseguente clausola rescissoria.

Secondo Tuttosport la cifra richiesta alla Juventus era di 8 milioni netti a stagione e l'avrebbe fatto diventare il secondo calciatore più pagato della Juventus assieme a Matthijs de Ligt (anche lui nella scuderia di Mino Raiola) piazzandosi davanti a Gonzalo Higuain (7.5), Paulo Dybala (7.3), Ramsey e Rabiot (7), Pjanic (6.5).