Alle 18:00 si affronteranno Juventus-Roma. Un match importante per la classifica ma che rappresenta una classica del nostro campionato di Serie A. Cristiano Ronaldo contro Borja Mayoral e con Dzeko in panchina. Ma sarà anche la partita di Bryan Cristante. Dopo il caso che ha coinvolto l'attaccante bosniaco, Paulo Fonseca ha infatti deciso di togliergli la fascia da capitano, che questa sera sarà indossata proprio dall'ex Atalanta per via della contemporanea assenza di Lorenzo Pellegrini per squalifica. Ma perché proprio Cristante si sono chiesti i tanti tifosi della Roma?

In realtà il centrocampista è uno dei giocatori maggiormente apprezzati dall'ambiente e soprattutto dalla società e dallo staff tecnico. Un impegno in campo e durante gli allenamenti encomiabile che non lascia spazio a repliche. Fonseca lo reputa un calciatore intelligente e De Rossi, nel giorno della sua conferenza d’addio, l'ha indicato come esempio di professionalità e dedizione. Sarà schierato in campo questa sera contro la Juventus in una gara non facile e con il difficile compito di portare una fascia pesante sul braccio indossata in passata da gente come Totti e lo stesso De Rossi.

Il cammino di Cristante con la maglia della Roma

Bryan Cristante sarà titolare in Juventus-Roma indossando la fascia da capitano. Paulo Fonseca ha voluto premiare l'impegno e il sacrificio di questo giocatore che ha sempre ritenuto intelligente sotto tutti i punti di vista. Il centrocampista giallorosso ha totalizzato già 101 presenze, 5 gol e 7 assist con i capitolini dopo essere arrivato nella stagione 2018/2019. Non è la prima volta che Cristante sarà il capitano della Roma in questa stagione. In campionato, era già accaduto contro il Parma il 22 novembre e contro il Crotone lo scorso 6 gennaio. Mentre in Europa League addirittura in ben 4 occasioni contro Young Boys (andata e ritorno), Cluj e Cska Sofia.

Proprio quella in Calabria allo ‘Scida', fu anche l'ultima gara da titolare del giocatore che però Fonseca considera come il dodicesimo uomo. Un vero Jolly capace di saper ricoprire anche il ruolo di terzo centrale nella difesa giallorossa. Il suo rendimento ha ripagato nel tempo la fiducia incondizionata che Fonseca ha sempre riposto in lui e viene considerato un autentico esempio da compagni di squadra e società. Gode della stima di un intero gruppo e questa sera, con un modulo ancora incerto per l'allenatore della Roma, sarà in campo con la stessa grinta di sempre che l'ha contraddistinto sin dal suo arrivo nella Capitale.