1.612 CONDIVISIONI
Mondiali in Qatar 2022
23 Novembre 2022
18:13

Nagatomo impazzisce durante l’intervista con la TV giapponese: urla sfrenate in italiano

Yuto Nagatomo si lascia andare completamente a un’esultanza sfrenata a fine partita dopo la clamorosa vittoria del Giappone contro la Germania. L’ex difensore dell’Inter urla durante un’intervista tv.
A cura di Fabrizio Rinelli
1.612 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Mondiali in Qatar 2022

Yuto Nagatomo è diventato il primo giocatore giapponese a giocare in quattro diversi Mondiali ed è anche il giocatore con il maggior numero di presenze con la nazionale nipponica nel torneo (12), superando Makoto Hasebe ed Eiji Kawashima (entrambi a 11). Ma soprattutto è uno dei giocatori del Giappone più noti all'Europa del calcio vista la sua lunga militanza in Serie A con la maglia dell'Inter e un passato anche al Cesena. L'ex terzino dei nerazzurri è stato tra i protagonisti assoluti dell'impresa storica messa in atto dalla sua nazionale contro la Germania ai Mondiali 2022 in Qatar. La vittoria per 2-1 in rimonta ha avuto dell'incredibile e arriva subito dopo l'altrettanto clamoroso ko dell'Argentina contro l'Arabia Saudita.

Nagatomo festeggia a fine partita la vittoria contro la Germania.
Nagatomo festeggia a fine partita la vittoria contro la Germania.

Due favorite per la vittoria finale che vengono piegate da due squadre che sulla carta non sembravano avere i mezzi per poter mettere in difficoltà compagini di questo calibro. L'esultanza della squadra, del popolo giapponese e dei singoli giocatori negli spogliatoi è irrefrenabile. E proprio Nagatomo sembra essere tra i più scatenati. Nell'immediato post gara, con i capelli colorati di rosso che hanno sorpreso tutti a inizio gara, è diventata virale una sua intervista in cui si esprime in un italiano perfetto lasciandosi andare a un urlo di carica nei confronti del giornalista che evidentemente aveva fatto una considerazione della gara in quel momento. Nagatomo lo guarda, lo indica e poi grida girando lo sguardo a coloro i quali erano attorno a lui in quel momento.

"Bravo! Bravo!!! Bravoooooooo!!!" Un video diventato immediatamente virale che ha anche trovato il riscontro divertito dei tifosi dell'Inter. Il difensore del Giappone ha voluto portare un po' di Italia a questi Mondiali e infatti ha dimostrato di parlare perfettamente la nostra lingua anche successivamente quando con una carica immensa ha parlato al Corriere dello Sport: "Abbiamo fatto vedere al mondo quanto valga la nostra nazionale e non finisce qui". Nagatomo spiega l'incredibile sorpresa di tutti nel vedere nazionali del calibro di Germania e Argentina cadere in questo modo: "A me non sorprende – ha aggiunto – Dieci anni fa magari una partita del genere non l'avremmo vinta. Né l'Argentina avrebbe perso contro i sauditi. Ma in questo periodo le squadre asiatiche sono cresciute tanto".

L’esplosione di gioia di Nagatomo con il proprio portiere.
L’esplosione di gioia di Nagatomo con il proprio portiere.

Nagatomo grida e il suo rappresenta l'urlo di un intero Paese, sceso in strada a festeggiare dopo questo incredibile trionfo. "La carica di Nagatomo è quella di tutto il Giappone" scrive qualcuno sui social sottolineando l'atteggiamento del giocatore che ha fatto valere la sua esperienza anche dal punto di vista del carattere e del carisma, virtù inevitabilmente trasmesse anche ai suoi compagni. Dopo essere passato nel 2010 dall'FC Tokyo al Cesena e dal 2011 al 2018 all'Inter, il terzino giapponese ha poi proseguito la sua avventura in Europa vestendo la maglia del Galatasaray fino al 2020 quando si è poi trasferito al Marsiglia fino al 2021 finendo poi per essere svincolato. Oggi a 36 anni è ritornato in Giappone, all'FC Tokyo sperando di poter compiere una grande impresa con la sua Nazionale.

1.612 CONDIVISIONI
537 contenuti su questa storia
calendario
gironi
marcatori
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
Gruppo A
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
domenica 20 Novembre 2022 - ore 17:00
Qatar
0 - 2
Ecuador
lunedì 21 Novembre 2022 - ore 17:00
Senegal
0 - 2
Olanda
venerdì 25 Novembre 2022 - ore 14:00
Qatar
1 - 3
Senegal
venerdì 25 Novembre 2022 - ore 17:00
Olanda
1 - 1
Ecuador
martedì 29 Novembre 2022 - ore 16:00
Ecuador
1 - 2
Senegal
Olanda
2 - 0
Qatar
lunedì 21 Novembre 2022 - ore 14:00
Inghilterra
6 - 2
Iran
lunedì 21 Novembre 2022 - ore 20:00
Stati Uniti
1 - 1
Galles
venerdì 25 Novembre 2022 - ore 11:00
Galles
0 - 2
Iran
venerdì 25 Novembre 2022 - ore 20:00
Inghilterra
0 - 0
Stati Uniti
martedì 29 Novembre 2022 - ore 20:00
Galles
0 - 3
Inghilterra
Iran
0 - 1
Stati Uniti
martedì 22 Novembre 2022 - ore 11:00
Argentina
1 - 2
Arabia Saudita
martedì 22 Novembre 2022 - ore 17:00
Messico
0 - 0
Polonia
sabato 26 Novembre 2022 - ore 14:00
Polonia
2 - 0
Arabia Saudita
sabato 26 Novembre 2022 - ore 20:00
Argentina
2 - 0
Messico
mercoledì 30 Novembre 2022 - ore 20:00
Arabia Saudita
1 - 2
Messico
Polonia
0 - 2
Argentina
martedì 22 Novembre 2022 - ore 14:00
Danimarca
0 - 0
Tunisia
martedì 22 Novembre 2022 - ore 20:00
Francia
4 - 1
Australia
sabato 26 Novembre 2022 - ore 11:00
Tunisia
0 - 1
Australia
sabato 26 Novembre 2022 - ore 17:00
Francia
2 - 1
Danimarca
mercoledì 30 Novembre 2022 - ore 16:00
Australia
1 - 0
Danimarca
Tunisia
1 - 0
Francia
mercoledì 23 Novembre 2022 - ore 14:00
Germania
1 - 2
Giappone
mercoledì 23 Novembre 2022 - ore 17:00
Spagna
7 - 0
Costa Rica
domenica 27 Novembre 2022 - ore 11:00
Giappone
0 - 1
Costa Rica
domenica 27 Novembre 2022 - ore 20:00
Spagna
1 - 1
Germania
giovedì 01 Dicembre 2022 - ore 20:00
Costa Rica
-
Germania
Giappone
-
Spagna
mercoledì 23 Novembre 2022 - ore 11:00
Marocco
0 - 0
Croazia
mercoledì 23 Novembre 2022 - ore 20:00
Belgio
1 - 0
Canada
domenica 27 Novembre 2022 - ore 14:00
Belgio
0 - 2
Marocco
domenica 27 Novembre 2022 - ore 17:00
Croazia
4 - 1
Canada
giovedì 01 Dicembre 2022 - ore 16:00
Canada
1 - 2
Marocco
Croazia
0 - 0
Belgio
giovedì 24 Novembre 2022 - ore 11:00
Svizzera
1 - 0
Camerun
giovedì 24 Novembre 2022 - ore 20:00
Brasile
2 - 0
Serbia
lunedì 28 Novembre 2022 - ore 11:00
Camerun
3 - 3
Serbia
lunedì 28 Novembre 2022 - ore 17:00
Brasile
1 - 0
Svizzera
venerdì 02 Dicembre 2022 - ore 20:00
Camerun
-
Brasile
Serbia
-
Svizzera
giovedì 24 Novembre 2022 - ore 14:00
Uruguay
0 - 0
Corea del Sud
giovedì 24 Novembre 2022 - ore 17:00
Portogallo
3 - 2
Ghana
lunedì 28 Novembre 2022 - ore 14:00
Corea del Sud
2 - 3
Ghana
lunedì 28 Novembre 2022 - ore 20:00
Portogallo
2 - 0
Uruguay
venerdì 02 Dicembre 2022 - ore 16:00
Corea del Sud
-
Portogallo
Ghana
-
Uruguay
Gruppo A
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
Gruppo A
V
P
S
Pti
1
Olanda
2
1
0
7
2
Senegal
2
0
1
6
3
Ecuador
1
1
1
4
4
Qatar
0
0
3
0
Gruppo B
V
P
S
Pti
1
Inghilterra
2
1
0
7
2
Stati Uniti
1
2
0
5
3
Iran
1
0
2
3
4
Galles
0
1
2
1
Gruppo C
V
P
S
Pti
1
Argentina
2
0
1
6
2
Polonia
1
1
1
4
3
Messico
1
1
1
4
4
Arabia Saudita
1
0
2
3
Gruppo D
V
P
S
Pti
1
Francia
2
0
1
6
2
Australia
2
0
1
6
3
Tunisia
1
1
1
4
4
Danimarca
0
1
2
1
Gruppo E
V
P
S
Pti
1
Spagna
1
1
0
4
2
Giappone
1
0
1
3
3
Costa Rica
1
0
1
3
4
Germania
0
1
1
1
Gruppo F
V
P
S
Pti
1
Marocco
2
1
0
7
2
Croazia
1
2
0
5
3
Belgio
1
1
1
4
4
Canada
0
0
3
0
Gruppo G
V
P
S
Pti
1
Brasile
2
0
0
6
2
Svizzera
1
0
1
3
3
Camerun
0
1
1
1
4
Serbia
0
1
1
1
Gruppo H
V
P
S
Pti
1
Portogallo
2
0
0
6
2
Ghana
1
0
1
3
3
Corea del Sud
0
1
1
1
4
Uruguay
0
1
1
1
3
Gakpo (Olanda)
Rashford (Inghilterra)
Mbappé (Francia)
Valencia (Ecuador)
2
Al Dawsari (Arabia Saudita)
Á. Morata (Spagna)
Torres (Spagna)
Fernandes (Portogallo)
Taremi (Iran)
Saka (Inghilterra)
Kudus (Ghana)
Giroud (Francia)
Kramaric (Croazia)
Gue-Sung (Corea del Sud)
Richarlison (Brasile)
Messi (Argentina)
1
Lewandowski (Polonia)
Diédhiou (Senegal)
Dia (Senegal)
Muntari (Qatar)
Fernández (Argentina)
Leão (Portogallo)
Félix (Portogallo)
Ronaldo (Portogallo)
Sarr (Senegal)
Zielinski (Polonia)
de Jong (Olanda)
Klaassen (Olanda)
Mac Allister (Argentina)
Chávez (Messico)
Martín (Messico)
En-Nesyri (Marocco)
Dieng (Senegal)
Aboukhlal (Marocco)
Koulibaly (Senegal)
Pavlovic (Serbia)
Milinkovic-Savic (Serbia)
Mitrovic (Serbia)
Olmo (Spagna)
Asensio (Spagna)
Gavi (Spagna)
Soler (Spagna)
Al Shehri (Arabia Saudita)
Weah (Stati Uniti)
Pulisic (Stati Uniti)
Embolo (Svizzera)
Khazri (Tunisia)
Bukari (Ghana)
Davies (Canada)
Aboubakar (Camerun)
Fuller (Costa Rica)
Castelletto (Camerun)
Livaja (Croazia)
Majer (Croazia)
Christensen (Danimarca)
Casemiro (Brasile)
Caicedo (Ecuador)
Rabiot (Francia)
Batshuayi (Belgio)
Bale (Galles)
Gündogan (Germania)
Füllkrug (Germania)
Ayew (Ghana)
Ziyech (Marocco)
Salisu (Ghana)
Leckie (Australia)
Doan (Giappone)
Asano (Giappone)
Bellingham (Inghilterra)
Duke (Australia)
Sterling (Inghilterra)
Goodwin (Australia)
Grealish (Inghilterra)
Foden (Inghilterra)
Álvarez (Argentina)
Cheshmi (Iran)
Rezaeian (Iran)
Sabiri (Marocco)
Choupo-Moting (Camerun)
AG
Aguerd (Marocco - 1 autogol)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni