Alvaro Morata ha segnato il suo gol numero 14 stagionale. La rete numero 8 in campionato l'ha messa a segno contro lo Spezia sbloccando uno 0-0 che stava iniziando ad essere preoccupante. L'ingresso in campo dello spagnolo ha cambiato la Juventus che fa completamente leva sulle preziose caratteristiche offensive dell'ex Atletico Madrid, capace di essere l'uomo in più della squadra di Pirlo nella prima parte di stagione. A fine gara in tanti però si sono soffermati sul fatto che il giocatore stesse tossendo di continuo davanti ai microfoni di Sky. Testimonianza palese di come Morata stia ancora recuperando da alcuni problemi fisici.

Il suo 2021 è stato infatti contrassegnato da un particolare virus, il Citomegalovirus. Un'infezione virale che non gli ha consentito di scendere in campo con continuità e che l'ha visto disputare la parte finale dell'andata degli ottavi di Champions League contro il Porto prima di svenire negli spogliatoi come confermato dallo stesso Pirlo nel post gara. Da quel momento in poi le sue condizioni fisiche sono state gestite con attenzione e monitorate giorno dopo giorno dallo staff medico della Juventus. Pochi minuti a partita per fargli riprendere confidenza con il campo e soprattutto condizione in vista di un infuocato finale di stagione.

"Sono stato 3 settimane senza forze" ha dichiarato Morata a fine gara. Ma il pubblico a casa, come sottolineato anche sui social, non ha potuto non notare come il giocatore, nell'intervista in campo al termine della partita, stesse tossendo di continuo, almeno in due o tre occasioni. Il giocatore è infatti apparso ancora debilitato dopo l'infezione virale che praticamente ha condizionato la sua continuità di gioco in questo 2021.

Non è al meglio e contro lo Spezia Pirlo aveva già più volte specificato come avrebbe provato a portarlo quantomeno in panchina (si era allenato solo lunedì con il gruppo) ma senza specificare se il giocatore poi potesse scendere realmente in campo. Lo 0-0 della ripresa contro la squadra di Italiano e con una Juve palesemente in difficoltà nel riuscire a costruire azioni gol importanti, ha costretto l'allenatore a ricorrere allo spagnolo che dopo pochissimi secondi ha trovato il gol che ha sbloccato la partita. 

Ma Morata avrà ancora bisogno di recuperare. Pirlo lo vuole preservare al meglio soprattutto in vista della gara di ritorno in Champions League contro il Porto all'Allianz Stadium. C'è da recuperare un risultato e uno come lui è fondamentale in questa squadra, è sotto gli occhi di tutti. "Non so se potrà esserci dal 1’ con la Lazio – ha specificato il tecnico bianconero nel post partita aggiungendo nuovi dettagli sulla sua condizione fisica – Era già tanto farlo giocare oggi per una mezz’ora, poi sono riuscito a riportarlo tra i convocati e siamo contenti di questo".

Sulla condizione dell'attaccante spagnolo, Pirlo ha ribadito il concetto: "Dovrà fare ancora qualche allenamento per migliorare la condizione, però il gol gli darà molta energia – ha aggiunto – ne ha bisogno dopo questo periodo turbolento tra virus e infortuni”.