Doccia fredda per il Milan nell'andata dei sedicesimi di finale di Europa League in casa della Stella Rossa. I padroni di casa sono riusciti a strappare un pareggio quasi insperato nel recupero grazie al gol di Pavkov che ha sorpreso con un colpo di testa Donnarumma. Una mazzata per i rossoneri che dopo l'autogol di Pankov e il gol su rigore di Hernandez pensavano di aver già ipotecato il successo, essendo anche in superiorità numerica per il rosso a Rodic. E invece ecco la beffa in extremis per la formazione di Pioli che ospiterà quella di Stankovic a Milano tra una settimana. Ai rossoneri basterà anche pareggiare con meno di due gol all'attivo per qualificarsi agli ottavi. In caso di 2-2 si andrà ai supplementari.

Il Milan si porta avanti con un autogol

Il Milan in terra serba fa la partita, confermando il maggior tasso tecnico rispetto agli avversari. La formazione di Pioli riesce a trovare due volte il gol con Castillejo prima ed Hernandez poi, ma entrambe le marcature vengono annullate (fuorigioco dello spagnolo e tocco di mano sanzionato col Var del francese). La Stella Rossa dal canto suo prova a mettere in campo aggressività e dinamismo, creando qualche grattacapo sopratutto con soluzioni dalla distanza a Donnarumma che si fa trovare pronto. A far ritrovare il sorriso ai rossoneri, dopo l’ennesimo infortunio di Bennacer a rischio per il derby, ci pensa il difensore avversario Pankov. È lui a battere il suo portiere con una goffa deviazione su cross di Castillejo.

Hernandez illude Pioli, la doccia fredda arriva nel recupero

L’avvio di ripresa è tutto a favore dei padroni di casa di Stankovic che trovano il pareggio, su calcio di rigore. Fallo di mano di Romagnoli in area e dal dischetto Kanga non lascia scampo a Donnarumma. Dal penalty per i serbi a quello per il Milan, con Pankov che completa la sua serata da incubo sbracciando su Theo Hernandez. È lo stesso francese ad assumersi l’incarico della battuta, e a segnare così il 2-1 per i rossoneri. Nel finale gli ospiti, nonostante l'ingresso dell'ex Lecce Falco per la Stella Rossa a far coppia con il connazionale Pavoletti, gestiscono il risultato sfruttando anche la superiorità numerica per il doppio giallo a Rodic, che salterà il match di ritorno. La doccia fredda però arriva nel recupero con il gol di Pavkov che disegna con un colpo di testa una traiettoria beffarda a scavalcare l'estremo difensore rossonero.