L’Inter arriva al derby in una situazione particolare, perché i nerazzurri devono assolutamente vincere e non possono, ulteriormente, perdere terreno nei confronti della Juventus. Conte lo sa e sa soprattutto di non poter utilizzare Lautaro Martinez, l’attaccante argentino deve scontare il secondo turno di squalifica e guarderà i compagni dalla tribuna. Il tecnico pensa a uno schema diverso dal solito e potrebbe optare per un 3-5-1-1. Giocatori di qualità ne ha, ma perdere una parte del tandem offensivo che tanto bene sta facendo è un bel guaio.

Le parole di Marco Simone, ex Milan, su Lautaro e Lukaku

L’ex attaccante del Milan Marco Simone, uno che non aveva il posto fisso ma che molto spesso era decisivo e che con i rossoneri ha fatto incetta di titoli, in un’intervista rilasciata a ‘derbyderbyderby.it’, ha incensato il duo d’attacco nerazzurro e li ha paragonati a lui e a George Weah, grande coppia del Milan degli anni Novanta:

Il derby ti cambia la stagione, ti può dare una carica aggiuntiva così come farti entrare in crisi e farti perdere fiducia. L’Inter? Non vorrei dirlo, ma Romelu Lukaku e Lautaro mi ricordano molto me e George Weah. Ognuno gioca per l’altro ed è felice se segna il suo compagno di reparto.

Senza Lautaro come giocherà l’Inter contro il Milan

L’assenza di Lautaro non offrirà al cileno Alexis Sanchez la possibilità di giocare dal primo minuto, così com’era accaduto contro l’Udinese domenica scorsa. Ma questa volta non ci sarà dall’inizio il baby Esposito. In un derby servono giocatori esperti e dal primo minuto ovviamente ci sarà Christian Eriksen, giocatore danese che disputerà la terza partita con la maglia nerazzurra. L’ex del Tottenham giocherà alle spalle di Lukaku. Dietro loro un bel centrocampo da battaglia e con qualità formato da Brozovic, Barella e probabilmente Vecino, favorito su Sensi.