395 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Londra ha tante squadre di calcio, ma nessuna ha Londra nel nome: il motivo di questo caso unico

Londra ha una quindicina di squadre distribuite nei primi cinque campionati inglesi, sette sono in Premier League: ma nessuna di loro ha la parola “Londra” nel nome. C’è un motivo.
A cura di Paolo Fiorenza
395 CONDIVISIONI
Immagine

Londra è un caso quasi unico nel calcio mondiale: la capitale dell'Inghilterra, una delle principali città europee, non dà il proprio nome a nessuna squadra, a differenza di quanto avviene ovunque. Da Madrid e Barcellona a Parigi e Monaco, passando per tutte le capitali e principali città continentali: ognuna di esse ha una squadra associata al proprio nome ed anche in Italia è assolutamente così. Eppure Londra di squadre di calcio ne ha tantissime, forse anche questo è un altro caso unico: sono addirittura una quindicina le compagini professionistiche distribuite nelle prime cinque divisioni inglesi. Ma perché nessuna squadra di calcio maschile ha la parola "Londra" nel nome?

Arsenal, Brentford, Chelsea, Crystal Palace, Fulham, Tottenham, West Ham sono le sette squadre londinesi attualmente militanti in Premier League, poi scendendo di categoria si trovano le varie Millwall e Queens Park Rangers in Championship, e ancora più giù Charlton Athletic e Sutton United, fino alla la Vanarama National League – quinto gradino della piramide calcistica inglese – che ha altre squadre della capitale inglese: Barnet, Bromley, Dagenham e Redbridge. Come si vede, nessuna ha "Londra" nel nome.

Crystal Palace contro Chelsea, sono due delle tante squadre di Londra
Crystal Palace contro Chelsea, sono due delle tante squadre di Londra

Il motivo è storico, dovuto al fatto che quando sono nati questi club si era ancora a fine ‘800. E in quel momento Londra era già semplicemente troppo grande – all'epoca in cui il calcio cominciava a diventare lo sport tipico e praticato in Inghilterra – perché un singolo club, con più realtà che stavano nascendo nella capitale, potesse radicare la propria identità in maniera esclusiva in quella città in rapida espansione. Londra era dunque troppo estesa e popolosa per consentire a una sola squadra di prenderne il nome come London FC, London Athletic o London United.

Il calcio in quel periodo pioneristico ebbe origine nelle scuole private con squadre amatoriali come gli Old Etonions, fondati nel 1871, che dominavano i primi tornei. Furono l'ultimo club amatoriale a vincere la FA Cup il 25 settembre 1882 battendo il Blackburn Rovers per 1-0. Successivamente le città del nord introdussero club professionistici e nacquero anche a Londra: rappresentavano la comunità locale e, poiché la capitale era già così vasta, i nuovi club presero il nome dall'area o dalla comunità in cui erano radicati. Il Fulham fu il primo club ad essere fondato nel 1879, poi arrivarono il Millwall, che prese il nome dai mulini a vento che un tempo sorgevano nei porti, e l'Arsenal, chiamato così dal posto di lavoro dei giocatori, la fabbrica di munizioni del Royal Arsenal. Ma niente London.

395 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views