L'Inter vista contro il Real Madrid in Champions League, ha fatto inevitabilmente suonare un campanello d'allarme nella squadra di Conte. Con un piede e mezzo fuori dall'Europa e la consapevolezza di dover puntare tutto su un campionato che però al momento, oltre alla Juventus, vede diverse altre squadre pronte a lottare per il titolo, i nerazzurri pensano ad un cambio modulo. L'aspetto più importante del momento dei nerazzurri, secondo quanto dichiarato anche dallo stesso Conte nel post partita contro il Real Madrid, è nelle difficoltà della difesa di riuscire a contenere gli attacchi avversari non di segnare.

"Noi di gol ne facciamo e anche tanti" aveva dichiarato il tecnico salentino al termine della sfida contro la squadra spagnola. A questo punto c'è da attendersi che Conte possa anche pensare ad un cambio modulo che preveda l'utilizzo di una difesa a quattro. Cosa mai avvenuta da quando siede sulla panchina nerazzurra. L'Inter infatti non gioca con 4 difensori dal maggio 2019, ultima gara dell'ultima stagione di Spalletti in panchina contro l'Empoli.

Inter, Conte con la difesa a 4 contro il Sassuolo

In una sfida importante come quella contro il Sassuolo, Antonio Conte potrebbe pensare di schierare in campo un modulo che prevede la difesa a 4. Un 4-4-2, 4-2-3-1 o 4-3-1-2 che potrebbe garantire a Conte anche l'utilizzo di giocatori che in questo momento sono fermi. Come ad esempio Skriniar che potrebbe giocare al fianco di uno tra De Vrij e Bastoni con Darmian a destra e D'Ambrosio a sinistra. A questo punto Hakimi giocherebbe più avanzato al posto di uno tra Perisic o Young. Resta da capire il modulo che se dovesse prevedere un trequartista alle spalle delle due punte, allora potrebbe succedere che Conte tiri finalmente in ballo Eriksen. Barella e Brozovic potrebbero essere i favoriti nel centrocampo.

Conte non ha mai utilizzato la difesa a 4 nella sua esperienza all'Inter. Ma i 10 gol subiti nelle ultime 5 partite tra campionato e Champions League potrebbero spingere seriamente il tecnico nerazzurro a virare su un altro tipo di modulo. Nell'ultima stagione sulla panchina della Juventus, 2013/2014, Conte utilizzò solo in due occasioni la difesa a 4, in entrambi i casi contro il Real Madrid in Champions (2-1 all'andata e sconfitta 2-2 al ritorno). L'ultima volta in campionato invece nel derby contro il Torino a dicembre 2012. La difesa a 4 Conte non l'ha utilizzata neanche nella sua esperienza al Chelsea: da agosto a settembre nella prima stagione utilizzò il 4-1-4-1 per 8 partite. Mai nella seconda stagione con i Blues se non con la difesa a 5 in sole due occasioni.