339 CONDIVISIONI
22 Aprile 2022
16:50

L’incredibile rimonta sul Benfica non basta, la Juve esce ai rigori: niente finale di Youth League

Amarissima sconfitta dei bianconeri contro il Benfica: in svantaggio 2-0 la Juventus nella ripresa completa la rimonta ma rovina tutto dal dischetto. Decisivo l’errore di Soulè.
A cura di Alessio Pediglieri
339 CONDIVISIONI
una fase di Benfica–Juventus semifinale di Youth League (fonte: Twitter)
una fase di Benfica–Juventus semifinale di Youth League (fonte: Twitter)

Ci hanno provato fino alla fine i ragazzi di Andrea Bonatti che si sono giocati una semifinale di Youth League nel modo migliore, fino a trascinare i più quotati avversari ai rigori, visto che per regolamento non si giocano i supplementari. Ma il Benfica, che ha dominato la prima parte di match per poi subire il prepotente ritorno della Juventus, una volta rimasto in 10, si è riscattato dal dischetto, conquistando la finale grazie all'errore decisivo di Soulè dagli 11 metri.

Il momento decisivo era scattato alle 14 in punto: al via la semifinale di Final Four di Youth League contro il Benfica, con l'obiettivo di qualificarsi per una storica finale, in attesa di vedere chi poter sfidare tra Atletico Madrid e Salisburgo, in campo alle 18. Una vetrina importante per gli Under 19 bianconeri che sono usciti sconfitti ma che hanno dimostrato di avere tutte le carte per poter competere ai massimi livelli con i migliori. Se non lo dice il tabellino finale, lo ha detto sicuramente il campo, fino a tiri dal dischetto.

Tra i convocati  e poi presenti in campo per la sfida ai portoghesi c'erano anche alcuni talenti oramai vicinissimi alla prima squadra malgrado la giovanissima età: Soulé e Miretti, entrambi classe 2003, e poi De Winter, del 2002: tutti titolari, nel 4-4-2 che ha però pagato pesante pegno a inizio gara al Benfica che in 10 minuti chiude la pratica. Al 3′ ci pensa Neto al 10′ Semedo per un 2-0 che non ammette repliche tanto i lusitani sembrano padroni del campo. Ma sono proprio loro stessi a complicarsi la vita al 35′ quando il portiere Soares esce  dalla propria area e ferma fallosamente Mulazzi rimediando un cartellino rosso diretto.

Con il Benfica in 10, i ragazzi di Bonatti provano a crederci nella ripresa e arriva l'insperata ma voluta rimonta che si concretizza anche in questo caso in una manciata di minuti: al 52′ ci pensa Chobozo con un gran destro che si stampa sotto la traversa, poi al 73′ arriva il 2-2 segnato da Turicchia con un ottimo tiro dalla distanza e che costringe le due squadre ad andare ai rigori.

Dal dischetto, riemerge la freddezza e la qualità lusitana anche se è proprio il Benfica a sbagliare per primo con Madeira che colpisce il palo. Poi Turco fallisce il suo tiro facendosi parare dal portiere di riserva Gomes, che poi si ripete prepotentemente sul tiro di Soulè che condanna la Juventus alla eliminazione. A testa alta, ma con l'amaro in bocca.

339 CONDIVISIONI
Rabiot illude la Francia, il rigore di Kramaric salva la Croazia: solo 1-1 in Nations League
Rabiot illude la Francia, il rigore di Kramaric salva la Croazia: solo 1-1 in Nations League
Vlahovic pensa solo alla Juve, niente Nations League con la Serbia per curare la pubalgia
Vlahovic pensa solo alla Juve, niente Nations League con la Serbia per curare la pubalgia
Il portiere esulta come un pazzo dopo aver incassato un rigore: finale persa, tifosi sconcertati
Il portiere esulta come un pazzo dopo aver incassato un rigore: finale persa, tifosi sconcertati
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni