7 Dicembre 2021
21:12

La storia da film di Alessio Lisci: vendeva cibo italiano in Spagna, allenerà nella Liga

Alessio Lisci è stato nominato ufficialmente allenatore del Levante. Il tecnico romano a 36 anni guiderà una squadra della Liga e cercherà di ottenere la salvezza.
A cura di Alessio Morra

Il nome di Alessio Lisci non dice molto nemmeno ai più grandi appassionati di calcio, ma questo ragazzo italiano da oggi è ufficialmente l'allenatore del Levante, squadra che milita nella Liga. Era stato scelto come traghettatore, e ha vinto all'esordio in Coppa del Re, ma adesso è stato promosso a tutti gli effetti. Quindi nel campionato spagnolo ora ci sono due allenatori italiano, l'altro è Ancelotti che sta dominando con il Real Madrid.

Questo il comunicato del Levante: "Il Cda del Levante ha deciso di confermare Alessio Lisci alla guida della prima squadra maschile. L'allenatore è arrivato nella stagione 2011/2012 dalla Lazio. Dopo aver guidato diverse squadre giovanili, con le quali ha vinto quattro scudetti, e ha disputato semifinale della Coppa del Rey con Juvenil A, nel dicembre 2020 è stato promosso alla guida dell'Atlético Levante UD. Martedì scorso, 30 novembre, ha assunto, ad interim, la carica di allenatore della prima squadra, esordendo nella partita di Copa del Rey contro l'Huracán Melilla e poi vivendo in quella della Liga Santander contro l'Osasuna". 

Alessio Lisci a soli 36 anni dunque diventa a tutti gli effetti un allenatore di una squadra della Liga. Lisci era stato scelto inizialmente come traghettatore dopo l'esonero di Javier Pereira. La sua una carriera poco usuale, ha provato a fare il calciatore, ma non è andato oltre la Serie D, giocando con il Guidonia, poi ha iniziato a lavorare per la Lazio, come coordinatore motorio dei Pulcini e degli Esordienti, posto ottenuto dopo la laurea in scienze e tecniche dell'allenamento.

Nel 2011 arriva la grande opportunità e inizia la gavetta al Levante, tanti anni con le giovanili, poi un brusco esonero, prima di ritornare al Levante, con la squadra B. Ma non è stata tutta rosa e fiori per Lisci che all'inizio della sua avventura spagnola, come ha raccontato a ‘La Gazzetta dello Sport', ha affiancato un altro lavoro a quello da vice-allenatore: "I primi due anni mi mantenevo vendendo prodotti alimentari nostrani ai ristoranti italiani di Valencia".

L'avvio è stato positivo con un successo per 8-0 in Coppa del Re, poi uno 0-0 nella Liga contro l'Osasuna. Il cammino è complicato. Il Levante è ultimo in classifica ed è già lontano 6 punti dalla zona salvezza.

L'adolescenza di Evra è stato un inferno: "Mangiavo cibo dalla spazzatura e vendevo droga"
L'adolescenza di Evra è stato un inferno: "Mangiavo cibo dalla spazzatura e vendevo droga"
Marinelli sbaglia due volte, al Venezia un rigore inspiegabile: cosa ha visto al VAR
Marinelli sbaglia due volte, al Venezia un rigore inspiegabile: cosa ha visto al VAR
In Serie B il Lecce crolla a Vicenza, Monza e Cremonese tornano in corsa per la promozione
In Serie B il Lecce crolla a Vicenza, Monza e Cremonese tornano in corsa per la promozione
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni