9 Novembre 2022
12:06

La folle impresa dei tifosi esalta Dybala per i Mondiali: “Sto mettendoci tutta la forza del mondo”

Tre tifosi argentini hanno percorso 10 mila chilometri in bicicletta per raggiungere il Qatar e assistere alle partite della Seleçiòn. Una prova di coraggio, forza e volontà che non ha lasciato indifferente la Joya.
A cura di Alessio Pediglieri

Per tifare la propria nazionale e non perdersi nemmeno un secondo dell'avventura mondiale c'è chi è disposto a fare letteralmente di tutto, anche 10 mila chilometri in bicicletta attraversando tutti i continenti. L'impresa è stata effettuata da tre tifosi dell'Argentina che hanno deciso di avventurarsi sui pedali per arrivare in Qatar, meta raggiunta nel fine settimana a 15 giorni dal debutto della Seleçiòn che attende ancora di conoscere i 26 giocatori che Scaloni convocherà. Grande attesa di conoscere la lista e di sapere se ci sarà anche Paulo Dybala, da tempo fermo per infortunio con la Roma ma che in un saluto ai tre avventurieri ha ripromesso di fare di tutto per non mancare.

Loro sono Leandro Blanco Pighi, Lucas Ledezma e Silvio Gatto, un tridente sconosciuto ma in grado di compiere una vera e propria impresa percorrendo un'infinità di chilometri per raggiungere in bicicletta l'Arabia e assistere alle partite dell'Argentina. Un autentico ‘golazo' che ha entusiasmato anche Paulo Dybala che non si è tirato indietro nell'applaudire tanta tenacia e forza di volontà dei tifosi della "Scaloneta", l'ultimo soprannome dato alla Nazionale proprio in onore del suo ct, Lionel Scaloni. La Joya ha rilanciato in un video di saluti la personale promessa: "Ciao ragazzi, faccio un grande saluto a tutti e tre" ha detto in un video sui social il fuoriclasse argentino, "Anch'io sto mettendoci tutta la forza del mondo per poter giocare in Qatar, oramai manca poco". Una presenza che è al momento messa in dubbio dal suo infortunio rimediato con la Roma e che lo ha costretto a fermarsi anticipatamente in campionato.

Per Dybala l'unica speranza è continuare ad allenarsi e farsi trovare pronto dal ct Scaloni che, sicuramente, se solo avrà un minimo lasciapassare da parte dello staff medico argentino convocherà senza alcun dubbio la Joya per i Mondiali. La strada sembra buona a tal punto che anche Josè Mourinho recentemente è tornato sul rientro di Dybala, punzecchiando l'ex Juve nell'orgoglio: "Se è pronto per giocare ai Mondiali, lo è anche per rimettersi a disposizione della Roma…". Frasi sibilline, in vista dei prossimi due impegni giallorossi in campionato proprio a ridosso dell'inizio di Qatar 2022: col Sassuolo (mercoledì pomeriggio, dove Dybala non è stato convocato) e contro il Torino (il 13 novembre). Tenendo conto che i Mondiali prenderanno a quel punto il via dopo soli 7 giorni, lo Special One vorrebbe un'ultima volta Dybala in campo con la Roma.

Si vedrà, intanto, la Joya continua a lavorare a parte, fermo dallo scorso 9 ottobre, ultima partita in giallorosso. Da allora ne ha saltate 7, che diventeranno otto da mercoledì sera, ed è in attesa di sapere da Scaloni il proprio destino: nei 28 pre-selezionati dell'ultimo weekend – in cui la Joya giallorossa è presente – se ne dovranno depennare altri due per arrivare alla fatidica quota di 26 e, dunque, non ci dovrebbe essere grossi problemi per vedere Dybala vestire la maglia della propria nazionale in Qatar. Per la gioia di tutti i tifosi e soprattutto di Leandro, Lucas e Silvio i tre folli autori di un'impresa epica che ha fatto il giro del mondo anche via web, per i suoi fini benefici: pianteranno un albero per ogni chilometro completato nella foresta nativa di Córdoba. E magari anche per ogni gol fatto dall'Argentina.

Le parole di Del Piero sono una beffa atroce:
Le parole di Del Piero sono una beffa atroce: "Dybala esalta la Roma con la mentalità da Juve"
Dybala vero cuore giallorosso: ha affidato la medaglia dei Mondiali all'archivio storico della Roma
Dybala vero cuore giallorosso: ha affidato la medaglia dei Mondiali all'archivio storico della Roma
I tifosi li criticano, Bonucci va controcorrente: Paredes e Di Maria accolti da Campioni del Mondo
I tifosi li criticano, Bonucci va controcorrente: Paredes e Di Maria accolti da Campioni del Mondo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni