659 CONDIVISIONI
Mondiali in Qatar 2022
19 Novembre 2022
11:40

La FIFA difende i Mondiali in Qatar: “L’Europa dovrebbe scusarsi 3000 anni per ciò che ha fatto”

Il presidente, Gianni Infantino, ha toccato tutti gli aspetti e le questioni più spinose sul tavolo a cominciare dalla questione dei diritti civili e dei lavoratori. Il numero uno del calcio mondiale le ha incartate in una parola: per lui si stratta solo di ipocrisia. A margine della conferenza stampa il direttore della comunicazione della Fifa, Bryan Swanson, ha annunciato simbolicamente si essere gay.
A cura di Maurizio De Santis
659 CONDIVISIONI
Il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha risposto alle critiche per l’organizzazione dei Mondiali in Qatar.
Il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha risposto alle critiche per l’organizzazione dei Mondiali in Qatar.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Mondiali in Qatar 2022

Come il pugile che incassa in un angolo e, appena trova il momento e lo spiraglio giusti, ne esce con la forza e la precisione dei colpi. Quelli che Gianni Infantino affonda nella conferenza stampa dei Mondiali in Qatar sono in replica alla valanga di critiche che lui (in qualità di presidente) e la Fifa hanno ricevuto sia per l'organizzazione della Coppa in Qatar sia per le vicende avvenute negli ultimi giorni.

"Per quello che noi europei abbiamo fatto in tutto il mondo negli ultimi 3.000 anni, dovremmo scusarci per i prossimi 3.000 anni prima dare lezioni morali alle persone". È solo l'inizio di una riflessione più articolata e molto dura. Sul tavolo ci sono tutte le questioni più spinose: diritti civili, umani e dei lavoratori; reclutamento dei tifosi pagati a mo' di claque e per fare delazione (in caso di eventuali commenti negativi e obiezioni); quell'improvviso dietrofront voluto dal governo del Paese sulla vendita di birra e alcolici negli stadi.

Critiche ipocrite e pretestuose, così il numero uno del calcio mondiale ha definito le obiezioni degli ultimi giorni.
Critiche ipocrite e pretestuose, così il numero uno del calcio mondiale ha definito le obiezioni degli ultimi giorni.

Il numero uno del calcio mondiale le ha prese e le ha incartate in una parola: per lui si stratta solo di ipocrisia e spiega perché facendo esempi molto efficaci, alcuni sono esperienze di vita vissuta, situazioni che lo hanno toccato personalmente.

"Quante di queste aziende europee o occidentali che guadagnano milioni… miliardi facendo affari con il Qatar, quante di loro si sono occupare dei diritti dei lavoratori migranti con le autorità? Quante? Nessuna di loro perché cambiare la legge significa generare meno profitti. Eppure è stato fatto… e la Fifa produce introiti inferiori rispetto a qualsiasi altra di queste società".

Infantino ha citato anche un’esperienza personale di vita vissuta quanto a discriminazioni subite.
Infantino ha citato anche un’esperienza personale di vita vissuta quanto a discriminazioni subite.

Il "sistema kafala" è l'insieme di norme sul lavoro finito nell'occhio del ciclone perché dà potere alle persone o alle imprese del Qatar di confiscare i passaporti dei lavoratori e li obbliga a restare nel Paese – anche a costo di condizioni estreme – fino al compimento dei progetti per i quali sono stati assunti. Altro nervo scoperto, i diritti civili. Infantino dedica un passaggio dell'intervento anche a questo ulteriore argomento molto contestato.

"Oggi mi sento del Qatar, arabo, africano. Oggi mi sento gay, disabile. Oggi mi sento (come) un lavoratore migrante. Certo che non sono del Qatar, né arabo, africano, gay e nemmeno disabile. Ma so cosa vuol dire essere discriminato, essere vittima di bullismo. So cosa vuol dire sentirsi straniero in un paese straniero. Quando ero bambino sono stato bullizzato perché avevo i capelli rossi e le lentiggini. E per il mio accento italiano in Svizzera".

 

Ecco perché adesso si dice orgoglioso di essere oggi nel Paese arabo e definisce l'evento che sta per iniziare "sarà il più bello spettacolo calcistico mai visto". L'ultima stoccata è riservata a quanti avevano sollevato proteste in seguito al divieto di consumare birra e alcolici nei pressi e all'interno degli impianti dei Mondiali: "Credo si possa anche sopravvivere senza bere birra per tre ore".

A margine della conferenza stampa il direttore della comunicazione della Fifa, Bryan Swanson, ha annunciato simbolicamente si essere gay. Ha fatto coming out sminuendo qualsiasi timore. "Sono seduto qui, in una posizione privilegiata, su un palcoscenico globale, come uomo gay qui in Qatar. Abbiamo ricevuto rassicurazioni che tutti saranno i benvenuti in questa Coppa del mondo. E vi dico che ci sarà rispetto per tutti".

659 CONDIVISIONI
1000 contenuti su questa storia
calendario
gironi
marcatori
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
Ottavi di finale
Quarti di finale
Semifinale
Finale terzo posto
Finale
Finale
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
Ottavi di finale
Quarti di finale
Semifinale
Finale terzo posto
Finale
domenica 20 Novembre 2022 - ore 17:00
Qatar
0 - 2
Ecuador
lunedì 21 Novembre 2022 - ore 17:00
Senegal
0 - 2
Olanda
venerdì 25 Novembre 2022 - ore 14:00
Qatar
1 - 3
Senegal
venerdì 25 Novembre 2022 - ore 17:00
Olanda
1 - 1
Ecuador
martedì 29 Novembre 2022 - ore 16:00
Ecuador
1 - 2
Senegal
Olanda
2 - 0
Qatar
lunedì 21 Novembre 2022 - ore 14:00
Inghilterra
6 - 2
Iran
lunedì 21 Novembre 2022 - ore 20:00
Stati Uniti
1 - 1
Galles
venerdì 25 Novembre 2022 - ore 11:00
Galles
0 - 2
Iran
venerdì 25 Novembre 2022 - ore 20:00
Inghilterra
0 - 0
Stati Uniti
martedì 29 Novembre 2022 - ore 20:00
Galles
0 - 3
Inghilterra
Iran
0 - 1
Stati Uniti
martedì 22 Novembre 2022 - ore 11:00
Argentina
1 - 2
Arabia Saudita
martedì 22 Novembre 2022 - ore 17:00
Messico
0 - 0
Polonia
sabato 26 Novembre 2022 - ore 14:00
Polonia
2 - 0
Arabia Saudita
sabato 26 Novembre 2022 - ore 20:00
Argentina
2 - 0
Messico
mercoledì 30 Novembre 2022 - ore 20:00
Arabia Saudita
1 - 2
Messico
Polonia
0 - 2
Argentina
martedì 22 Novembre 2022 - ore 14:00
Danimarca
0 - 0
Tunisia
martedì 22 Novembre 2022 - ore 20:00
Francia
4 - 1
Australia
sabato 26 Novembre 2022 - ore 11:00
Tunisia
0 - 1
Australia
sabato 26 Novembre 2022 - ore 17:00
Francia
2 - 1
Danimarca
mercoledì 30 Novembre 2022 - ore 16:00
Australia
1 - 0
Danimarca
Tunisia
1 - 0
Francia
mercoledì 23 Novembre 2022 - ore 14:00
Germania
1 - 2
Giappone
mercoledì 23 Novembre 2022 - ore 17:00
Spagna
7 - 0
Costa Rica
domenica 27 Novembre 2022 - ore 11:00
Giappone
0 - 1
Costa Rica
domenica 27 Novembre 2022 - ore 20:00
Spagna
1 - 1
Germania
giovedì 01 Dicembre 2022 - ore 20:00
Costa Rica
2 - 4
Germania
Giappone
2 - 1
Spagna
mercoledì 23 Novembre 2022 - ore 11:00
Marocco
0 - 0
Croazia
mercoledì 23 Novembre 2022 - ore 20:00
Belgio
1 - 0
Canada
domenica 27 Novembre 2022 - ore 14:00
Belgio
0 - 2
Marocco
domenica 27 Novembre 2022 - ore 17:00
Croazia
4 - 1
Canada
giovedì 01 Dicembre 2022 - ore 16:00
Canada
1 - 2
Marocco
Croazia
0 - 0
Belgio
giovedì 24 Novembre 2022 - ore 11:00
Svizzera
1 - 0
Camerun
giovedì 24 Novembre 2022 - ore 20:00
Brasile
2 - 0
Serbia
lunedì 28 Novembre 2022 - ore 11:00
Camerun
3 - 3
Serbia
lunedì 28 Novembre 2022 - ore 17:00
Brasile
1 - 0
Svizzera
venerdì 02 Dicembre 2022 - ore 20:00
Camerun
1 - 0
Brasile
Serbia
2 - 3
Svizzera
giovedì 24 Novembre 2022 - ore 14:00
Uruguay
0 - 0
Corea del Sud
giovedì 24 Novembre 2022 - ore 17:00
Portogallo
3 - 2
Ghana
lunedì 28 Novembre 2022 - ore 14:00
Corea del Sud
2 - 3
Ghana
lunedì 28 Novembre 2022 - ore 20:00
Portogallo
2 - 0
Uruguay
venerdì 02 Dicembre 2022 - ore 16:00
Corea del Sud
2 - 1
Portogallo
Ghana
0 - 2
Uruguay
sabato 03 Dicembre 2022 - ore 16:00
Olanda
3 - 1
Stati Uniti
sabato 03 Dicembre 2022 - ore 20:00
Argentina
2 - 1
Australia
domenica 04 Dicembre 2022 - ore 16:00
Francia
3 - 1
Polonia
domenica 04 Dicembre 2022 - ore 20:00
Inghilterra
3 - 0
Senegal
lunedì 05 Dicembre 2022 - ore 16:00
Giappone
1 - 1
Croazia
lunedì 05 Dicembre 2022 - ore 20:00
Brasile
4 - 1
Corea del Sud
martedì 06 Dicembre 2022 - ore 16:00
Marocco
0 - 0
Spagna
martedì 06 Dicembre 2022 - ore 20:00
Portogallo
6 - 1
Svizzera
venerdì 09 Dicembre 2022 - ore 16:00
Croazia
1 - 1
Brasile
venerdì 09 Dicembre 2022 - ore 20:00
Olanda
2 - 2
Argentina
sabato 10 Dicembre 2022 - ore 16:00
Marocco
1 - 0
Portogallo
sabato 10 Dicembre 2022 - ore 20:00
Inghilterra
1 - 2
Francia
martedì 13 Dicembre 2022 - ore 20:00
Argentina
3 - 0
Croazia
mercoledì 14 Dicembre 2022 - ore 20:00
Francia
2 - 0
Marocco
sabato 17 Dicembre 2022 - ore 16:00
Croazia
2 - 1
Marocco
domenica 18 Dicembre 2022 - ore 16:00
Argentina
3 - 3
Francia
Gruppo A
Gruppo A
Gruppo B
Gruppo C
Gruppo D
Gruppo E
Gruppo F
Gruppo G
Gruppo H
Gruppo A
V
P
S
Pti
1
Olanda
2
1
0
7
2
Senegal
2
0
1
6
3
Ecuador
1
1
1
4
4
Qatar
0
0
3
0
Gruppo B
V
P
S
Pti
1
Inghilterra
2
1
0
7
2
Stati Uniti
1
2
0
5
3
Iran
1
0
2
3
4
Galles
0
1
2
1
Gruppo C
V
P
S
Pti
1
Argentina
2
0
1
6
2
Polonia
1
1
1
4
3
Messico
1
1
1
4
4
Arabia Saudita
1
0
2
3
Gruppo D
V
P
S
Pti
1
Francia
2
0
1
6
2
Australia
2
0
1
6
3
Tunisia
1
1
1
4
4
Danimarca
0
1
2
1
Gruppo E
V
P
S
Pti
1
Giappone
2
0
1
6
2
Spagna
1
1
1
4
3
Germania
1
1
1
4
4
Costa Rica
1
0
2
3
Gruppo F
V
P
S
Pti
1
Marocco
2
1
0
7
2
Croazia
1
2
0
5
3
Belgio
1
1
1
4
4
Canada
0
0
3
0
Gruppo G
V
P
S
Pti
1
Brasile
2
0
1
6
2
Svizzera
2
0
1
6
3
Camerun
1
1
1
4
4
Serbia
0
1
2
1
Gruppo H
V
P
S
Pti
1
Portogallo
2
0
1
6
2
Corea del Sud
1
1
1
4
3
Uruguay
1
1
1
4
4
Ghana
1
0
2
3
8
Mbappé (Francia)
7
Messi (Argentina)
4
Álvarez (Argentina)
Giroud (Francia)
3
Richarlison (Brasile)
Valencia (Ecuador)
Saka (Inghilterra)
Rashford (Inghilterra)
Gakpo (Olanda)
Ramos (Portogallo)
Á. Morata (Spagna)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni