880 CONDIVISIONI

La cena della Roma finisce male, i bodyguard picchiano due giornalisti: “Dateci le foto!”

Gli addetti alla sicurezza della Roma hanno aggredito fotografi e giornalisti, che stavano documentando la cena di squadra, fatta in un ristorante del centro.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Morra
880 CONDIVISIONI
Immagine

Una cena di squadra di fine stagione con l'intento di trascorrere del tempo assieme, una serata allegra vissuta prima dell'ultima di campionato e soprattutto a pochi giorni della finale di Conference League in programma il 25 maggio. Una serata conviviale che però è stata funestata dall'aggressione ai danni di due giornalisti, da parte del servizio d'ordine della Roma. E così in un amen la serata è stata stravolta.

La cena della Roma. Mancavano solo i tre calciatori inglesi e Veretout, ma c'erano tutti gli altri calciatori della rosa, seduti uno al fianco dell'altro in un tavolo a forma di U, tutti insieme appassionatamente e alla luce del sole, perché i calciatori per la cena di squadra non hanno scelto una saletta privata, ma si sono accomodati all'esterno di uno dei ristoranti più noti della Capitale. Erano lontani da occhi indiscreti, ma comunque erano all'aperto, ciò significava anche che qualche foto poteva essere scattata e qualcosa poteva essere documentato. Ma la notizia velocemente si è diffusa.

La cena da Pierluigi, noto locale a piazza de' Ricci, collocato in una traversa di via Monserrato, a due passi da via Giulia.  organizzata da capitan Pellegrini, è girata quando due bodyguard del club giallorosso hanno minacciato due cronisti e due fotografi ‘colpevoli' di aver disturbato la cena di squadra scattando delle foto. I giornalisti e i fotografi, hanno vissuto attimi davvero concitati. Hanno subito un'aggressione in piena regola con spintoni e schiaffi, e i due giornalisti sono stati sbattuti con violenza verso il muro.

Stando a quanto rivelato a Fanpage.it da persone presenti, la situazione è stata davvero di fuoco. Ma cosa è successo di preciso? Due fotografi salgono al primo piano della palazzina e dall'interno di un appartamento scattano delle foto ai calciatori della Roma. I bodyguard, che si erano fatti sorprendere, li raggiungono e chiedono loro con modi poco urbani di cancellare quelle foto. I toni si alzano, pure alla presenza degli inviati di ‘Repubblica' e de ‘Il Messaggero' (Gianluca Lengua), entrambi filmano l'accesa discussione.

A quel punto viene aggredito Lengua a cui viene intimato di consegnare il telefono, con l'obiettivo di cancellare il video dell'aggressione ai fotografi. Dopo il netto rifiuto ne scaturisce un parapiglia con il giornalista che viene aggredito. Il cronista de ‘Il Messaggero' viene prese per il collo della camicia e rischia di finire con la testa contro il muro, per la presa violenta del bodyguard. Fortuna che era presente sul posto la polizia che attonita per ciò che è accaduto interviene prontamente e fa un verbale.

I calciatori della Roma si accorgono di quello che è successo e invece che condannare quell'aggressione se la prendono con quei giornalisti. Brutte scene, che tra l'altro arrivano in un periodo in cui tutto sembra filare liscio, l'ambiente è compatto e il mondo della Roma si sta preparando a vivere la finale di Conference League.

Immagine
880 CONDIVISIONI
Il gesto di Dybala dopo la tripletta in Roma-Torino: il pallone finisce tra le mani di un tifoso
Il gesto di Dybala dopo la tripletta in Roma-Torino: il pallone finisce tra le mani di un tifoso
L'ultima di Moutet, beve Pepsi durante la partita: il tentativo estremo finisce male
L'ultima di Moutet, beve Pepsi durante la partita: il tentativo estremo finisce male
La Roma travolge il Cagliari, De Rossi vince ancora: finisce 4-0, doppietta di Dybala
La Roma travolge il Cagliari, De Rossi vince ancora: finisce 4-0, doppietta di Dybala
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views