Il momento negativo di Federico Bernardeschi continua. Dopo i problemi fisici degli scorsi mesi, il venticinquenne di Carrara si è infatti fermato nuovamente a margine dell'ultima rifinitura alla Continassa. È stato lo stesso club campione d'Italia ad informare i tifosi bianconeri con una nota ufficiale pubblicata sul sito: "Federico Bernardeschi, dopo l’allenamento odierno, è stato sottoposto, presso il J|Medical, a risonanza magnetica che ha evidenziato un affaticamento del muscolo soleo della gamba destra. Pertanto la sua disponibilità verrà valutata giorno per giorno".

Per la trasferta del Bentegodi di Verona, in programma sabato 8 febbraio alle ore 20.45, l'ex attaccante della Fiorentina rischia dunque di non esser disponibile e di rimanere nuovamente in disparte. Per il giocatore di Sarri, che durante il mercato invernale è stato al centro di un presunto affare di mercato con il Milan, si tratta dell'ennesima delusione di una stagione al di sotto delle aspettative.

Chiellini lavora in gruppo

L'unico sorriso per il tecnico della Juventus è arrivato da Giorgio Chiellini. Il capitano juventino, reduce dalla rottura del crociato, è infatti sempre più vicino al suo rientro. L'obiettivo dello staff medico della società piemontese è quello di portare in campo il difensore a marzo, quando la Champions League entrerà nel vivo. Il giocatore toscano è intanto tornato a lavorare, parzialmente, insieme al gruppo e ha condiviso insieme ai suoi tantissimi follower la gioia di correre dietro ad un pallone alla Continassa.

Contro l'Hellas Verona, autentica rivelazione del campionato, Sarri dovrà fare a meno degli altri infortunati (Khedira, Danilo e ovviamente Demiral) e decidere quali giocatori scenderanno in campo insieme all'intoccabile Cristiano Ronaldo. Con Douglas Costa in pole position, il terzo posto in attacco se lo giocheranno Dybala e Higuain. I prossimi allenamenti alla Continassa dovranno dunque chiarire le idee al mister di Figline Valdarno.