Con il mercato ormai chiuso da diverse ore, per tutti i dirigenti è tempo di stilare un primo bilancio delle trattative invernali. A margine della partita contro la Fiorentina, Fabio Paratici ha fatto così il punto sulla situazione bianconera partendo dalle scelte di Maurizio Sarri che per la gara con i vola ha preferito inserire Douglas Costa e Rabiot al posto di Dybala e Matuidi: "Abbiamo una rosa competitiva, quindi il mister la sfrutta come meglio crede, come pensa sia meglio per quella gara – ha spiegato il direttore sportivo davanti alle telecamere di Dazn – Poi sappiamo benissimo che nel calcio di oggi non si gioca più in undici, ma si gioca in 14 con i tre cambi che sono fondamentali durante la gara, lo  sono stati spesso anche in questa stagione".

Tra le domande rivolte al dirigente juventino anche quella sull'addio di Emre Can: passato nelle ultime re di mercato al Borussia Dortmund per 30 milioni di euro. "Emre Can è comunque un giocatore importante, lo è a livello europeo – ha aggiunto Fabio Paratici – Da noi ha fatto una buona stagione la scorsa stagione, quest'anno diciamo che per il tipo di gioco che sviluppiamo probabilmente non aveva le caratteristiche adeguate, ma rimane un grande giocatore, a testimonianza del fatto che è stato comprato per una cifra rilevante dal Dortmund".