Professionisti sia in campo che fuori. E' la definizione più corretta che spiega al meglio il concetto di un allenatore vincente. Chiedere a Ivan Juric che a poche giornate dalla fine della stagione più tribolata di Serie A, culla il sogno di portare il suo Verona in Europa League. Il pareggio contro l'Inter (2-2 nel finale) non solo inguaia ulteriormente la squadra di Conte, irriconoscibile nel post lockdown, ma mette in evidenza ulteriormente le capacità dell'ex tecnico del Crotone. Allenatore e insegnante di utilità a quanto pare. Juric ha infatti parlato, a margine della sfida contro Lukaku e compagni, anche della sorprendente Atalanta e del suo tecnico: Gian Piero Gasperini. "E' il migliore dopo Klopp e Guardiola" ha dichiarato al termine della gara.

Le parole di Juric che esaltano Gasperini

Juric nell'immediato post partita, ha parlato della bravura dei propri difensori e del fatto che anche l'Inter, così come mostrato al ‘Bentegodi', stesse mettendo in mostra alcune situazioni di gioco tipiche dell'attuale Atalanta di Gasperini: "Per me Gasp e l'Atalanta pensano allo Scudettoha dichiarato il tecnico dell'HellasLui è sottovalutato, da anni. Si parla sempre della sua stagione all'Inter, ma non c'era niente da fare – ha proseguito Juric – anche se arrivava il miglior allenatore del mondo, io c'ero, non c'era niente da fare".

Gasperini il migliore al mondo dopo Klopp e Guardiola

E poi il grande apprezzamento che avrà fatto gongolare anche lo stesso Gasperini, che si sta preparando ad un finale di stagione a dir poco mozzafiato. "Stiamo rubando tutti da lui – ha proseguito Juric – anche l'Inter, anche io, anche all'estero. Ha avuto coraggio, per un modo di calcio diverso". E poi il paragone che nessuno si aspettava di ascolatare: "Ha proposto fase di attacco differente. È il migliore – ha concluso – magari ha Klopp, Guardiola, poi lui".